ultime notizie


mons d’ ercole

Pubblicato il 6 ottobre 2011


foto_mons_g_dercole

ADORATIO 2011

CONFERENZA MONS. G. D’ERCOLE

martedì 21 giugno 2011

ADORAZIONE  EUCARISTICA  COME VITA ED ESPERIENZA  PASTORALE

1. Uno sguardo alla situazione attuale nel mondo e l’impegno della Chiesa nella nuova evangelizzazione


Il nostro è un tempo di contrasti: ci sono luci ed ombre nel panorama del mondo. Alcuni aspetti positivi alimentano la speranza. Nell’Enciclica Redemptoris Missio (7 dicembre 1990) il Beato Giovanni Paolo II parlava di una convergenza progressiva dei popoli agli ideali e ai valori evangelici. Ne enumerava alcuni: il rifiuto della violenza e della guerra, il rispetto della persona e dei suoi diritti, il desiderio di libertà, di giustizia e di fraternità, la tendenza al superamento dei razzismi, l’affermazione della dignità e la valorizzazione della donna. Ideali che sono ancor oggi molto sentiti. Ma si avverte soprattutto una diffusa nostalgia di Assoluto che prende il posto della tronfia affermazione ateistica di un tempo. Si sente un bisogno di spiritualità anche se spesso in maniera confusa.

 

Se non mancano gli aspetti positivi, quelli negativi sono numerosi e inquietanti: l’indifferentismo, l’agnosticismo, l’ateismo più pratico che teorico, il relativismo hanno conquistato larghe fasce della società per cui l’incidenza della fede nella vita è spesso scarsa. Per taluni versi si sta assistendo ad una silenziosa apostasia di molti credenti.

 

Continua a leggere “”


PREDICAZIONE DI PADRE JUSTO LO FEUDO – MSE

Pubblicato il 18 settembre 2011
locandina2bis



Clicca qui per collegarti alla sezione dedicata agli APPUNTAMENTI

 

PREDICAZIONE DI:
PADRE  JUSTO LO FEUDO MSE

Alcuni si domandano perché adorare? Ha bisogno Dio di essere adorato?

In queste domande sicuramente impregnate di razionalismo potrebbe anche nascondersi un germe di ribellione contro Dio. Sarebbe come dire: Perché io dovrei adorare? Che si traduce come “io non ho bisogno di adorare”. Negare a Dio il dovuto culto di adorazione è rinnegarlo. Chi la pensa così si erige lui stesso nel posto di Dio e si sbaglia perché soltanto chi apre il cuore è capace di comprendere che per essere grande occorre farsi piccolo dinanzi a Dio. Piccolo come un bambino, piccolo perché la porta del Cielo è stretta e ci entrano soltanto i piccoli.

Per avere la risposta autentica, piena di verità, bisogna partire dal credente. Credente è chi crede non solo che Dio esiste ma che crede in Dio, nella sua Parola, nella sua rivelazione data all’uomo per mezzo di Gesù Cristo. Crede che Dio veramente si sia manifestato in Cristo. Cristo è la Parola. “Una parola pronunciò il Padre e fu Suo Figlio, e questa Parola parla sempre in eterno silenzio, in silenzio che dall’anima deve essere ascoltato” (S. Giovanni della Croce).

Se volessimo cercare ragioni per adorare Dio diremmo innanzitutto, Dio è Dio ed io no. Dio è il Creatore ed io la sua creatura. Egli è il mio Salvatore ed io l’oggetto della sua misericordia. Egli è tutto ed io nulla. Dio si è rivelato come Padre ed io sono suo figlio, nel Figlio. Per questo io lo adoro. E anche perché Egli mi ama e mi ha mostrato il suo sconfinato amore nel Figlio. Ed io rispondo con l’adorazione.

Continua a leggere “”


Suor Elena

Pubblicato il 18 settembre 2011
foto_Suor-Elena-Aiello

Il Papa: suor Elena Aiello, “un’anima eminentemente eucaristica”

 

Proclamata a Cosenza la prima Beata calabrese  

 

ROMA, mercoledì, 14 settembre 2011 (ZENIT.org).- Questo mercoledì a Cosenza è stata proclamata beata suor Elena Aiello (1865-1961), originaria di un piccolo paese, Montalto Uffugo, e fondatrice delle Suore Minime della Passione di Nostro Signore Gesù Cristo, che morì all’età di 66 anni dopo essersi completamente spesa al servizio del Signore, nelle sofferenze più atroci.

 

Continua a leggere “”


PREDICAZIONE DI PADRE JUSTO LO FEUDO – MSE

Pubblicato il 18 settembre 2011


ADORAZIONE EUCARISTICA PERPETUA a VERONA

Sabato 13 aprile, alle ore 17 è iniziata a Verona l’Adorazione Eucaristica Perpetua, con la Messa solenne celebrata nella Basilica Santa Maria della Pace. E’ stato un progetto interparrocchiale delle parrocchie di Verona est: Santa Maria della Pace, San Michele Arcangelo e Castiglione. La celebrazione eucaristica è stata poi seguita dalla solenne processione del Santissimo Sacramento fino alla chiesetta di San Rocco, dove è stato intronizzato in adorazione perpetua.

Continua a leggere “”


CORPUS CHRISTI

Pubblicato il 18 settembre 2011
corpus-christi


GIUGNO 2013  CORPUS DOMINI

PERCHE’ E’ IMPORTANTE L’ADORAZIONE EUCARISTICA NELLA CHIESA ?

intervista fatta a P Justo Lofeudo MSE  per Alfa e Omega, il settimanale nazionale della Conferenza Episcopale Spagnola

  

1- Perchè è importante l’Adorazione Eucaristica nella Chiesa?
 

Perchè l’Eucaristia è la Presenza viva, reale di Gesù Cristo, vero uomo e vero Dio, fra noi. La Presenza di Dio esige sempre -da noi credenti- la nostra adorazione. L’adorazione eucaristica ci permette di recuperare lo stupore davanti a questo mistero, ritornare a scoprirlo nella celebrazione di ogni Messa, ed entrarci più profondamente…

Continua a leggere “”


Dal Bollettino diocesano di Prato

Pubblicato il 21 agosto 2011
convegno

Dal Bollettino diocesano di Prato:

 

II CONVEGNO REGIONALE  AEP

25 maggio 2011

 

Il 28 maggio 2011, con il titolo “Adoriamo Gesù insieme a Maria”, si è svolto a Prato, presso la Parrocchia della Sacra Famiglia, il Secondo Convegno dell’Adorazione Eucaristica Perpetua in Toscana, che ha riunito i vari gruppi che in Toscana sono impegnati nel vivere questa forma di adorazione continuata giorno e notte senza interruzione.

 

L’evento è stato preparato dai coordinatori dell’AEP di S. Paolo insieme a mons. Guglielmo Pozzi, responsabile della Adorazione Perpetua in città.

 

Sull’esempio del primo convegno, svoltosi a Pistoia lo scorso anno, anche questo convegno 2011 è stato un momento di riflessione e di intensa preghiera e ringraziamento al Signore per il dono di queste realtà in cui l’Eucarestia è posta al centro e l’adoratore si pone in silenzioso ascolto del Signore.

 

Il convegno è stato presieduto dal nostro Vescovo mons. Gastone Simoni insieme a mons. Giovanni D’Ercole, Vescovo Ausiliare dell’Aquila, che ha guidato con forza ogni momento incoraggiando a più riprese gli adoratori ad andare avanti con determinazione, nella consapevolezza di essere stati scelti per una “missione importante!”: portare il mondo intero davanti a Gesù durante la nostra ora di adorazione.

Continua a leggere “”


workshop in italiano 21 6 2011

Pubblicato il 9 luglio 2011


linguetta_adoratio

WORKSHOP in italiano

martedì 21 giugno 2011 – ore 3 pm

L’adorazione perpetua, un dono per questo tempo.

                                                                                            di P. Justo Antonio Lofeudo
 


• Adorazione come missione ed evangelizzazione

• Perchè Adorazione Perpetua.

• Cosa rende unica l’ Adorazione Perpetua.

• Obiezioni e risposte alle obiezioni, ostacoli.

• Adorazione come missione ed evangelizzazione

 

 

Appartengo ad una comunità missionaria. La nostra missione è ravvivare il culto eucaristico e, in particolare, l’ adorazione perpetua.

 

Come missionario, il mio proposito inmediato è quello di svegliare e sensibilizzare i fedeli all’ adorazione e all’ adorazione perpetua, ma il primo è aiutare le persone a comprendere che celebrazione e adorazione vanno insieme.

 

Nella missione ciò che facciamo per prima cosa è risvegliare alla verità della fede nell’ Eucaristia, come sacramento-memoriale del sacrificio, sacramento-banchetto sacro, sacramento-comunione e sacramento-presenza. A partire da questo il centro della missione è mostrare la necessità e centralità dell’ adorazione, non come qualcosa di facoltativo, non come una devozione in più ma come necessaria alla nostra condizione di creature e figli di Dio.

 

Continua a leggere “”


Apertura caep San Martino

Pubblicato il 2 luglio 2011
foto_SMR

    TERZA CAPPELLA DI ADORAZIONE

    PERPETUA NELLA DIOCESI

    DI REGGIO EMILIA

 

Il 30 giugno, alle ore 21, alla vigilia della solennità del Sacro Cuore, con una Messa concelebrata e presieduta dal parroco Don Pietro Paterlini, è partita l’Adorazione Perpetua a San Martino in Rio, nell’Emilia Romagna.

 

All’ Adorazione Perpetua partecipa tutta l’Unità Pastorale composta anche dalle frazioni di Gazzata, Lemizzone, Prato, Stiolo.

 

La parrocchia è sotto la guida pastorale di tre giovani sacerdoti, tutti appartenenti alla Comunità Sacerdotale Familiaris Consortio.

 

L’omelia della Messa inaugurale è stata pronunciata dal missionario della Santissima Eucaristia, P. Justo Antonio Lo Feudo, che ha detto:

“Il Sacro Cuore è la rivelazione fatta dal Signore a santa Margherita Maria d’Alacoque a Paray-le-Monial mentre lei era in adorazione davanti al Santissimo Sacramento. Il Signore conferma la sua presenza nell’Eucaristia e evidenza che le grazie scaturiscono da questo augusto sacramento.

Continua a leggere “”


Non c’è evangelizzazione senza adorazione

Pubblicato il 24 giugno 2011
intervista_bussola

Intervista a Padre Justo Lo Feudo (www.labussolaquotidiana.it)

testata

21 giugno 2011



L’evento straordinario è anche solo il fatto che se ne parli. Costretta per anni ad essere relegata ai margini e, come spiegherà in questa intervista Padre Justo Lo Feudo “secondo una errata ermeneutica del Concilio”, l’adorazione eucaristica sta tornando ad essere uno dei centri della vita cristiana. Vorrà pur dir qualcosa il fatto che solo in Italia negli ultimi 10 anni sono sorte oltre 50 cappelle di adorazione perpetua e oltre 3.000 in tutto il mondo. Solo 1.200 negli Stati Uniti, che dell’adorazione perpetua sono un vero e proprio propulsore.

Di questo e della straordinaria messe di grazie, conversioni e risvegli della fede che la presenza davanti al Santissimo Sacramento sta generando nel mondo cattolico, si è iniziato a parlare ieri al Salesianum di Roma in un convegno con esperti e ben sette cardinali e che troverà il suo momento clou nella messa celebrata da Papa Benedetto XVI e nella successiva processione del Corpus Domini di giovedì.

Continua a leggere “”


Lettera del Cardinale Mauro Piacenza a Monsignor Dominique Rey

Pubblicato il 11 marzo 2011
CardmPiacenza

CONGREGATIO PRO CLERICIS – Prot. N. 20103470
Città del Vaticano, 4 marzo 2011
.

A Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Dominique Rey Vescovo di FREJUS – TOULON

Eccellenza Reverendissima,

Sono lieto di offrire il mio incoraggiamento per l’imminente Conferenza Internazionale sulla Adorazione Eucaristica, che si terrà qui a Roma presso il Salesianum dal 20 al 24 giugno 20 Il, e durante la quale, il 21 giugno, sarò onorato di celebrare la Santa Messa e di predicare.

Non si può sottovalutare l’importanza di àdorare il Signore nel Santissimo Sacramento, sapendo che l’Adorazione è l’atto di culto più alto del Popolo di Dio e un efficace mezzo per promuovere la santificazione del Clero, la riparazione per i peccati, e le vocazioni al Sacerdozio e alla la Vita Consacrata. Con coraggio, dunque, dobbiamo chiedere al Signore di inviare nuovi operai nella messe, e in ogni diocesi ci dovrebbe essere almeno una chiesa, una cappella, un santuario dedicati all’adorazione eucaristica perpetua, in particolare per l’intenzione della promozione di nuove vocazioni e per la santificazione del Clero.

Continua a leggere “”



video padre lo justo

Pubblicato il 8 marzo 2011


Padre

CLICCA QUI PER SCARICARE IL VIDEO

Estratto video della predicazione di P. Justo Antonio Lofeudo MSE

Chiesa San Salvatore in Bologna

25 maggio 2011 – ore 21

(Per un ascolto ottimale si consiglia l’utilizzo di cuffie)

TESTO INTEGRALE PREDICAZIONE 25 MAGGIO 2011:

Qualche volta mi domandano cosa significa adorare ?

 

Non è difficile ma neanche facile perchè dare certe definizioni non sempre è semplice.

La prima cosa da dire è che adorare è una cosa insita in noi per la nostra natura, noi siamo esseri creati da Dio, e questa sarebbe la risposta innata , connaturale dell’ uomo davanti a Dio, dell’ uomo davanti al suo Creatore , è la reazione spontanea , il rapporto immediato dell’ essere intelligente davanti al suo Creatore. Gli uomini e gli angeli hanno il dolce dovere di adorare Dio. In cielo tutte le anime beate dei santi e dei santi angeli adorano Dio. Ogni volta che noi adoriamo Dio, ci uniamo al cielo, in questa liturgia celeste che ci racconta anche l’ Apocalisse, tutti stanno adorando l’ Agnello. Noi adoriamo nello Spirito , nello Spirito Santo, noi siamo quegli adoratori che cerca il Padre, di cui parla il Signore alla Samaritana, quegli adoratori in spirito e verità, in spirito perché noi adoriamo per e nello Spirito, in verità perché in verità Lui è presente. E’ presente e, lo sappiamo, soprattutto presente nell’ Eucaristia. L’ Eucaristia è Gesù Cristo. Il segno sacramentale di questa presenza unica, reale, vera , sostanziale del Signore.

Continua a leggere “”