ultime notizie


11 ANNI DI ADORAZIONE PERPETUA

Pubblicato il 19 dicembre 2018

A Reggio Emilia nella cappella dell’Arciospedale l’ 1 gennaio prossimo 2019 si festeggeranno 11 anni da quando ininterrottamente continua l’adorazione eucaristica perpetua.

Prima delle 3 cappelle inaugurate in ospedale seguite da Sassuolo (MO) e Fermo.

continua per leggere l’articolo su “La libertà” settimanale cattolico

Continua a leggere “”


san Giovanni Paolo sull’adorazione

Pubblicato il 16 dicembre 2018

Siffatto riepilogo della storia della spiritualità e le sue implicanze così vitali per il mondo di oggi, lo vediamo espresso felicemente dal grande papa San Giovanni Paolo II, che donandoci come un vademecum per le crisi di oggi e di ogni epoca, affermava: “Il migliore, più sicuro ed efficace modo di stabilire pace duratura sulla faccia della terra è attraverso la grande potenza dell’Adorazione Perpetua del Santissimo Sacramento.”

(Dal discorso in occasione dell’inaugurazione della Cappella di Adorazione Eucaristica Perpetua il 2 dicembre 1981 a San Pietro).


Ospedale civile di Fermo
festeggia oggi il 5° anniversario
di apertura cappella di adorazione perpetua

Pubblicato il 10 dicembre 2018
5° Anniversario A.E. Perpetua (Fermo) – S.E. Mons. Rocco Pennacchio – 3 Piccoli Passi

5° Anniversario A.E. Perpetua (Fermo) – S.E. Mons. Rocco Pennacchio – 3 Piccoli Passi

2° EDIZIONE IMPARIAMO AD ADORARLO

Domenica 09 Dicembre 2018 h.17,00 – Duomo di Fermo
In occasione del 5° anniversario dell’ Adorazione Eucaristica Perpetua (Adorazione Eucaristica Perpetua
Ospedale Civile Augusto Murri Fermo – Chiesa Ospedale) catechesi sul tema dell’Eucarestia da parte di:
S.E Mans. Rocco Pennacchio Arcivescovo di FERMO
A seguire Celebrazione Eucaristica.

Continua a leggere “”


Inizio Avvento
Nuova Cappella di adorazione perpetua

Pubblicato il 2 dicembre 2018

image1        image1-1

“Avvento è soprattutto tempo di speranza, la speranza della fede, tempo aperto all’incontro della Natività, a Dio che è venuto facendosi uomo, nascendo a Betlemme da una Vergine Madre, Maria. E’ Dio che si è incarnato per entrare nella storia dell’uomo ed anche la speranza che verrà nella gloria. Il Signore che dovrà venire è già presente, tra i veli eucaristici, è nascosto affinchè scopriamo il segreto della sua Presenza, per la fede e per amore lo adoreremo. E’ lo stesso Signore che è nella gloria, alla destra del Padre e che dovrà venire, che è nascosto ma molto presente fra noi. E nella gloria è adorato in Cielo senza interruzione da tutti i santi , da tutti gli angeli. La volontà del padre è che Gesù Cristo sia adorato così in terra come lo è in Cielo e senza interruzione. Tutto questo si chiama precisamente adorazione

Continua a leggere “”


UN CARDIOLOGO VISITA GESU’
«Un cuore vivo che soffre» L’Eucaristia,
parla la scienza

Pubblicato il 2 dicembre 2018

 

Il cardiologo Franco Serafini analizza tutti i 5 miracoli eucaristici passati al vaglio della scienza e li raffronta con i dossier scientifici sui teli della Passione di Gesù. Il quadro che ne risulta è sbalorditivo: «Una diagnosi clinica precisa, puntuale e dettagliata che collima e a tratti perfettamente combacia con quanto leggiamo nei Vangeli»E se l’uomo di fede, in fondo, non ha bisogno delle analisi di laboratorio per credere, Gesù Eucaristia, nella Sua infinita umiltà, si “dà in pasto” all’uomo moderno pur di farsi amare totalmente e donare a tutti il Suo cuore.

continua a leggere l’articolo cliccando su

http://lanuovabq.it/it/un-cuore-vivo-che-soffre-leucaristia-parla-la-scienza


“L’adorazione eucaristica trasforma
la vita della parrocchia”
di P. Florian Racine MSE

Pubblicato il 1 dicembre 2018

Dalla rivista “Il est vivant”, rivista per la nuova evangelizzazione. 

Nell’arco di 15 anni, in quasi cento luoghi in Francia (tra cui numerose parrocchie) ci si è rivolti ai missionari della Santissima Eucarestia per organizzare l’adorazione perpetua nel cuore delle rispettive vite comunitarie. Una vera conversione! Incontro con Padre Florian Racine, parrocco della basilica Santa Maria Maddalena a Saint-Maximin (diocesi di Fréjus-Tolone) e responsabile dei missionari della Santissima Eucarestia.

 

IEV : Qual’è la fonte dell’adorazione eucarestica nel Vangelo?

FR : 2000 anni fa, la folla veniva a Gesù e cercava di toccarlo, perchè dal suo corpo si diffondeva una forza che guariva tutti. Oggi ancora, Gesù attira i suoi amici a Lui, alla Sua presenza, al Suo corpo eucarestico. Dal Suo corpo si diffonde un fiume di acqua viva, è il Suo Spirito : “perché è in lui che abita corporalmente tutta la pienezza della divinità” (Col. 2,9)…

Continua a leggere “”


NOVITA’

Pubblicato il 25 novembre 2018

Salve!
Si è creato un canale telegram solo di ascolto e lettura  al quale ci si può unire; riguarda audio, scritti sull’adorazione, sull’Eucaristia, su omelie ed altro dei Missionari della Santissima Eucaristia MSE: P Justo Lofeudo, P Florian Racine ecc.
Una volta scaricato Telegram si cerca adorazione e apparirà “Sia la luce” , basterà cliccare su “unisciti”.


Adorazione Perpetua a Grottammare

Pubblicato il 24 novembre 2018

GROTTAMMARE – Giovedì 15 Novembre alle ore 21.00, la Chiesa di Sant’Agostino era gremita, per l’appuntamento di catechesi con Don Giorgio Carini. In questa occasione il parroco ha approfondito la centralità della Fede nella vita di ciascuno. Essa è un dono, ma spesso noi abbiamo il cuore attaccato ad altro e ci lasciamo condizionare dalla mentalità di questo mondo, facendo prevalere i nostri pensieri e sentimenti piuttosto che la Volontà di Dio.
Diventando schiavi di noi stessi, sperimentiamo una fede vuota ed una tristezza di fondo che ci rende sterili.

In questi momenti, dice Don Giorgio, bisogna fermarsi e chiedere a Dio: “Fa che non prevalga in noi il nostro sentimento, ma l’azione del tuo Santo Spirito”.
Avverrá il miracolo che quotidianamente possiamo vivere e la strada da seguire è, appunto, l’obbedienza alla Volontá di Dio.
Non chi dice “Signore, Signore!” entrerà nel Regno dei Cieli, ma chi fa la Volontà del Padre: l’ umiltà del cuore è la chiave per entrare in questo cammino.
Don Giorgio prosegue affermando ch ciò che rischiamo, anche venendo all’adorazione, è far regnare i nostri pensieri e sentimenti invece di coltivare la

Continua a leggere “”




MIO SIGNORE E MIO DIO

Pubblicato il 24 novembre 2018

*Card Athanasius Schneider:*

“Noi riteniamo che  il momento dell’incontro con la Divina Persona del Redentore, esiga per sua natura anche esteriormente un gesto tipicamente sacro come la prostrazione in ginocchio, allo stesso modo delle donne le quali, la mattina della Rissussezione, hanno adorato il Signore Risorto prostrandosi a terra davanti a Lui.
E come pure hanno fatto poi  gli Apostoli e San Tommaso dicendo :
” *MIO SIGNORE E MIO DIO!”*

▪La Comunione e in ginocchio è in UBBEDIENZA al magistero* della Chiesa, così come stabilito anche nel Canone di Diritto Canonico n.214:
” i fedeli hanno il *diritto* di rendere culto a Dio secondo le disposizioni del proprio rito approvato dai legittimi Pastori  della chiesa ( REDEMPTONIS  SACRAMENTUM
*N. 91: “non è  lecito negare la comunione ai fedeli che vogliono riceverla in ginocchio* )

*▪In UBBIDIENZA* a quanto più volte *esortato dal PREFETTO della Congregazione al Culto divino e ai Sacramenti, il CARDINAL ROBERT SARAH,*  il quale anche di recente, così si esprime nella prefazione al libro di don Federico Bortoli: “La distribuzione della comunione sulla mano. Profili storici, giuridici e pastorali” :

Continua a leggere “”


Bologna
Adorazione Eucaristica
prima evangelizzazione

Pubblicato il 26 settembre 2018

PHOTO-art mm avvenire sett 2018

Nella serata del 17 settembre scorso presente l’Arcivescovo della diocesi di Bologna, mons Maria Matteo Zuppi che ha dato avvio alla “Scuola di adorazione” (serie di incontri sul tema dell’Eucaristia e adorazione con diversi ospiti) è stato presentato il programma di conferenze sull’adorazione eucaristica per l’anno 2018-2019.

Dopo un breve momento di adorazione mons Zuppi ha benedetto e dato mandato agli adoratori che si prepareranno alle future missioni al fine di portare a conoscenza anche ai più lontani l’adorazione perpetua.

La serata si è conclusa con un momento di fraternità in sacrestia con un piccolo buffet preparato dagli stessi adoratori.

continua…….. Continua a leggere “”