Per info e contatti:
adorazioneucaristicaperpetua@gmail.com

Luoghi dove è presente l'Adorazione:

esplora la MAPPA

 

ANCONA
Chiesa dei Ss. Cosma e Damiano

Largo S. Cosma, 5/a
60121 Ancona AN
tel. 071 52772
data di apertura: 08/05/10

.....................................................................

ASCOLI PICENO
Chiesa Santa Maria della Carità

Piazza Roma
63100 Ascoli Piceno AP
data di apertura: giugno 2006

.....................................................................

BATTIPAGLIA
Parrocchia Sant'Antonio da Padova

Via Ionio Serroni
684091 Battipaglia SA
tel. 082 8370087
data di apertura:16/11/09

.....................................................................

BORGOSATOLLO
Parrocchia Santa Maria Annunciata

Via IV Novembre, 6
25010 Borgosatollo BS
tel. 030 2701121
e-mail: parr.borgosatollo@libero.it
data di apertura: 1/10/09

.....................................................................

BRACIGLIANO
Parrocchia San Giovanni Battista
e SS. Annunziata

Via San Giovanni Battista, 1
84082 Bracigliano (SA)
tel/fax: 081969947
Parroco sac Don Emmanuel Vivo
Cell: 3346476174
e-mail: donemmanuel@alice.it
data di apertura: 26/12/2011

.....................................................................

BRUSCIANO
Parrocchia San Sebastiano Martire

Via Quattromani, 56
80031 Brusciano NA
tel. 081 5199059
e-mail: sebastianomartire@libero.it
www.sebastianomartire.it
data di apertura: 16/03/09

.....................................................................

CAMPO DI CARNE - Diocesi di Albano
Parrocchia Annunciazione Beata Vergine Maria

Via Genio Civile
04011 Campo di Carne ROMA
tel. 06 9269844
data di apertura: 2/5/2011

.....................................................................

CANSATESSA
Parrocchia San Giovanni da Capestrano

Via delle Svolte, 17
67100 Cansatessa AQ
tel. 333 2151052
e-mail:manoni@aq.chiesacattolica.it
data di apertura: 12/09/10

.....................................................................

CARNATE
Parrocchia Santi Cornelio e Cipriano

Via Stefano Barassi, 19
20040 Carnate MB
tel. 039 670079
e.mail: parrocchiacarnate@tin.it
data di apertura: 27/01/08

.....................................................................

CASORIA
Parrocchia di Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe

Via Nazionale delle Puglie, 202
80026 Casoria (NA)
Tel/Fax : 0817590697
email: santamariafrancesca@alice.it
http://www.santamariafrancesca.it/

.....................................................................

CASTEL DEL PIANO UMBRO
Parrocchia S. Maria Assunta

Piazza Turati 10
0613 Castel del Piano Umbro PG
tel. 075 774145
email: adorazioneperpetuacdp@gmail.com
www.santamariassunta.it
data di apertura: 02/02/06

.....................................................................

CIANO DEL MONTELLO
Parrocchia S. Maria Assunta

Via Francesco Baracca 93
31035 Ciano del Montello TV
tel. 0423 86257
e.mail: adorazione.ciano@gmail.com
data di apertura: 25/02/09

.....................................................................

COMISO
Chiesetta San Giusippuzzu

Comiso RG
tel. 0932 961576
http://sangiusippuzzu-comiso.jimdo.com
data di apertura: 02/02/09

.....................................................................

DONORATICO
Parrocchia S. Bernardo Abate

Via Matteotti, 23
57024 Donoratico LI
tel. 0565 775064
www.parrocchie.it/donoratico/sanbernardoabate

.....................................................................

EBOLI
Parrocchia Santa Maria delle Grazie

Via Serracapilli
84025 Eboli SA
tel. 082 8363645 cell 330 258076
e.mail: smge@libero.it
data di apertura 03/06/10

.....................................................................

FELTRE
Parrocchia Sacro Cuore

via Belluno, 27
32032 Feltre BL
tel. 0439 89749
e.mail: canossifeltre@virgilio.it

.....................................................................

FERMO
Cappella dell'Ospedale Civile "
A. Murri"

www.adorazioneperpetuafermo.it

.....................................................................

FIESSO D'ARTICO
Parrocchia SS. Trinità

Via Zuina, 4
30032 Fiesso d'Artico VE
tel. 041 5161218
e-mail: parrocchiafiesso@libero.it
www.parrocchiafiesso.it
data di apertura: 10/03/02

.....................................................................

FORLI'
Chiesa Santa Maria in Villanova
Cappella Santa Maria Goretti
V.le Bologna 332
Villanova - 47122 Forlì (FC)
0543 754 174
347 448 2997
info@parrocchiavillanova.net
data di inizio : 22/07/2013

.....................................................................

GENOVA
Parrocchia Nostra Signora del SS. Sacramento

Via Luigi Carlo Farini, 1
16151 Genova GE
tel. 010 468408
data di apertura: 01/05/04

.....................................................................

GHERGHENZANO
SANTUARIO GESU’ DIVINA MISERICORDIA

Via Gherghenzano, 8
40016 Gherghenzano ( Bologna )
Data di apertura: 20 febbraio 2014
Parroco don Fortunato Ricco
Tel. 051 68 67 115 – 338 14 66 204 - 348 52 67 962
Email: divinamisericordia@santuariogherghenzano.it
www.santuariogherghenzano.it

.....................................................................

GROTTAMARE
Chiesa di Sant'Agostino, via S. Agostino, 32; 63066 Grottammare AP
Data di apertura: 16 febbraio 2014
email: par.sgb.grottammare@tiscali.it

.....................................................................

JESI
Chiesa dell'Adorazione

Piazza della Repubblica
60035 - Jesi

http://www.adorazionediocesana.it/

.....................................................................

LAGARO
Parrocchia S. Maria Assunta

Piazza della Chiesa, 1
40030 Lagaro BO
tel. 0534 96581
e-mail: donrobertopedrini@libero.it
data di apertura: 03/04/05

.....................................................................

LAMPORECCHIO
Parrocchia Santo Stefano

Via Santo Stefano, 4
51035 Lamporecchio PT
tel. 0573 82079
data di apertura: 01/11/07

.....................................................................

LA SPEZIA
Cappella del Crocifisso

Via U. Rattazzi angolo Via della Canonica
CAP 19121 - La Spezia
cell. 335 5205788
data di apertura: 22/01/12

.....................................................................

MESTRE
Parrocchia Ss. Gregorio Barbarigo e Maria Goretti

Vicolo della Pineta, 3
30174 Mestre VE
tel. 041 611021
e-mail: s.mgoretti@patriarcatovenezia.it
www.santamariagorettimestre.it
data di apertura: 23/11/02

.....................................................................

MISTRETTA
Parrocchia S. Lucia

Piazza Unità d'Italia 2
98073 Mistretta ME
tel. 0921 381136
e-mail: padregiordano@libero.it
www.parrocchiasantaluciamistretta.it

.....................................................................

MONTICELLI DI OLEVANO SUL TUSCIANO (SA)
Parrocchia S.Maria a Corte

Via San Marco 32
84062 Monticelli di Olevano sul Tusciano (SA)
Tel.0828 61 20 94
Apertura 13/3/2011

.....................................................................

NOCERA INFERIORE
Parrocchia Santa Maria del Presepe

Piazza Amendola
80014 Nocera Inferiore SA
tel. 081 925396
data di apertura: 06/11/10

.....................................................................

PENNE
Parrocchia S. Gabriele dell'Addolorata Conaprato

65017 Penne PE
dalle 22,00 alle 8,00

.....................................................................

PENNE
S. Nicola Largo San Nicola Penne

65017 Penne PE
tel. 085 8279898
data di apertura: 25/03/06
dalle 8,00 alle 22,00

.....................................................................

PISTOIA
Parrocchia S. Paolo Apostolo

Via della Rosa, 39
51100 Pistoia PT
tel. 0573 20291 - 377 2073275
e-mail: adorazioneinpistoia@gmail.com
data di apertura: 13/05/05

.....................................................................

PORTICI
Parrocchia Maria Santissima della Salute

via Verdi 27
80055 Portici NA
tel. 081 7753465
data di apertura: 01/01/08

.....................................................................

POTENZA
Chiesa dei Ss Pietro e Paolo
Via Enrico Toti, 120 - Potenza

Data di apertura: 22/06/2014

.....................................................................

PRATO
Parrocchia S. Paolo – Chiesino di S. Paolo

Via di San Paolo, 220
59100 Prato PO
tel. 0574 36937
e-mail: guglielmopozzi@tin.it
www.sanpaoloprato.org
data di apertura: 25/01/08

.....................................................................

PRATO EST
Parrocchia Della Sacra Famiglia

Cappella di Adorazione Perpetua
V. Giovanni XXIII, 2
335 333749
data di apertura: 17/11/2011
.....................................................................

RAGUSA
Chiesa di San Vito

via San Vito
97100 Ragusa RG
tel. 0932 669314
e-mail: info@eccomimandame.it
www.eccomimandame.it
data di apertura: 02/02/08

.....................................................................

RAVENNA
Chiesa S. Maria Maddalena dell'adorazione eucaristica perpetua

Via Corrado Ricci, 10
48100 Ravenna RA
tel. 0544 38569
e.mail: d.chinaglia@yahoo.it
data di apertura: 10/01/08

.....................................................................

REGGIO EMILIA
Arcispedale S. Maria Nuova

Viale Risorgimento, 80
42123 Reggio Emilia RE
Padre Paolo Poli
Tel. 0522.296418
Cell. 393.003.23.13
e-mail: comunitaeucaristica.re@gmail.com
www.comunitaeucaristica.it
data di apertura: 01/01/08

.....................................................................

ROGGIANO GRAVINA
Parrocchia S. Pietro Apostolo

Piazza Re d'Italia
87017 Roggiano Gravina CS
tel. 0984 507303
data di apertura: 06/02/08

.....................................................................

ROMA
Basilica di S. Anastasia al Palatino

Piazza di S. Anastasia, 1
00186 Roma RM
tel. 06 6782980
e.mail: ihscinquesettori@yahoo.it
data di apertura: 02/03/01

.....................................................................

ROMA OVEST
Parrocchia S. Maria Madre della Divina Provvidenza

via di Donna Olimpia, 35
00152 Roma RM
tel. 06 58209825
e-mail:
santamariamadredellaprovvidenza@vicariatusurbis.org

data di apertura: 15/10/04

.....................................................................

ROMA SUD
Parrocchia Santa Giovanna Antida Thouret

Via Roberto Ferruzzi 110
00143 Roma
tel. 065033865
e-mail: giovantida@gmail.com
data di apertura 27/2/2011

.....................................................................

SAN MARTINO IN RIO
Parrocchia di San Martino in Rio

Via Facci, 16
42018 - Reggio Emilia (RE)
Don Pietro Paterlini 0522-698135
e-mail: sanmartinovescovo@alice.it
www.parrocchiasanmartino.net
data di apertura: 30/06/2011

.....................................................................

SASSUOLO
Ospedale Civile

Via Ruini 2
41049 Sassuolo MO
e-mail: adorazione.e.p@gmail.com
data di apertura: 10/04/10
Download bollettino: 1 NOV 2011

.....................................................................

SCAFATI
Parrocchia S.Francesco di Paola

corso Nazionale,
84018 Scafati (SA)
www.parrocchia.info
data di apertura: 12/03/2011

.....................................................................

SCANDICCI
Parrocchia Santa Maria a Scandicci

Piazza Benini, 1
50018 Scandicci FI
tel. 055 250178
e-mail: s.mariascandicci@virgilio.it
data di apertura: 06/01/08

.....................................................................

SCILLA
Parrocchia Maria Immacolata

Piazza Castello 1
89058 Scilla RC
tel. 096 5754092
e.mail: info@parrocchiascilla.it
www.parrocchiascilla.it
data di apertura: 01/11/06

.....................................................................

SENIGALLIA
Monastero Santa Cristina Suore Benedettine

Via dell'Angelo, 6
60019 Senigallia AN
tel. 071 60600
e.mail: monasterosantacristina@60019.it
data di apertura: 12/06/10

.....................................................................

TERME VIGLIATORE
Parrocchia S. Biagio e S. Maria della Grazie

via Nazionale, 209
98050 Terme Vigliatore ME
tel. 090 9740862
e-mail: redazione@eccotuamadre.it
www.eccotuamadre.it
data di apertura: 29/11/03

.....................................................................

THIENE
Parrocchia S. Sebastiano

Via Cà Pajella, 18
36016 Thiene VI
tel. 0445 362679
e-mail: ssebath@tin.it
data di apertura: 26/01/03

.....................................................................

TRESTINA
Parrocchia S. Donato

Via Lambruschini
06018 Trestina PG
tel. 075 8540396
data di apertura: 05/03/06

.....................................................................

TRIESTE
Parrocchia Ss. Pietro e Paolo via Cologna, 59

34127 Trieste TS
tel. 040 568486
e-mail: fabio.ritossa@email.it
data di apertura: 28/05/05

.....................................................................

URBINO
Chiesa di Santo Spirito

Via Bramante
61029 Urbino PU
tel. 0722 2892
data di apertura: 11/04/05

.....................................................................

VENARIA REALE
Parrocchia Santa Gianna Beretta Molla

Via Paganelli, 39
10078 Venaria Reale TO
tel. 011 4530703
e.mail: d.ilario@davide.it
www.santagianna.it
data di apertura: 08/12/05

.....................................................................

VERONA EST
Oratorio San Rocco

Via Salieri bivio via Bernini Buri
Verona (est)
045 8921374
340 691 0945
e.mail: aepvrest@gmail.com
data di apertura: 13 aprile 2013
www.madonnadicampagnavr.it

.....................................................................

VITTORIA
Parrocchia Sacro Cuore di Gesù

Cappella Tabor
Via Vicenza
97019 Vittoria RG
tel 0932 981313
www.sacrocuorevittoria.com
data di apertura: 04/04/08


Una guida per l’adoratore

adorerairetro


Scarica l'estratto della guida


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.



 

 

 

 

 

MIRACOLI EUCARISTICI
NEL MONDO


 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Don_Gerardo_Rocconi_Vescovo_FOTO


Dai Monasteri, Dai Conventi


L'ADORAZIONE EUCARISTICA PERPETUA

 

Suore Sacramentine di Bergamo

http://www.sacramentinedibergamo.it


CLICCA QUI PER IL PDF.

 

 

Adoratrici ancelle del SS. Sacramento e della carità (a.a.s.c.)

www.adoratrices.com


CLICCA QUI PER IL PDF

 

 

Congregazione Suore Francescane Adoratrici

http://www.suorefrancescaneadoratrici.it/

CLICCA QUI PER IL PDF

 

 

Adoratrici Perpetue del Santissimo Sacramento

http://www.adoratriciperpetue.org/


CLICCA QUI PER IL PDF


 

Monache dell'Adorazione Perpetua

http://www.adoratrici.culturacattolica.it/

 

CLICCA QUI PER IL PDF

 



Piccole Suore Missionarie della Carità Don Orione

http://www.suoredonorione.org

CLICCA QUI PER IL PDF

 


Monache Benedettine dell’Adorazione perpetua del Santissimo Sacramento, Grandate

http://www.benedettinegrandate.it

CLICCA QUI PER IL PDF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
AI PARTECIPANTI ALL'INCONTRO PROMOSSO DAL 
PONTIFICIO CONSIGLIO PER LA PROMOZIONE 
DELLA NUOVA EVANGELIZZAZIONE

Aula Paolo VI
Venerdì, 19 settembre 2014

 


 

Cari fratelli e sorelle, buon pomeriggio.

Sono contento di prendere parte ai vostri lavori e ringrazio Mons. Rino Fisichella per la sua introduzione. Ringrazio anche per questa cornice di «vita»: questa è vita! Grazie.

Voi lavorate nella pastorale in diverse Chiese del mondo, e vi siete riuniti per riflettere insieme sul progetto pastorale della Evangelii gaudium. In effetti io stesso ho scritto che questo documento ha un “significato programmatico e dalle conseguenze importanti” (n. 25). E non potrebbe essere altrimenti quando si tratta della missione principale della Chiesa, cioè evangelizzare! Ci sono dei momenti, però, in cui questa missione diventa più urgente e la nostra responsabilità ha bisogno di essere ravvivata.

Mi vengono in mente, anzitutto, le parole del Vangelo di Matteo dove si dice che Gesù «vedendo le folle, ne sentì compassione perché erano stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore» (9,36). Quante persone, nelle tante periferie esistenziali dei nostri giorni, sono “stanche e sfinite” e attendono la Chiesa, attendono noi! Come poterle raggiungere? Come condividere con loro l’esperienza della fede, l’amore di Dio, l’incontro con Gesù? E’ questa la responsabilità delle nostre comunità e della nostra pastorale.

 

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

jesi

 

Don_Gerardo_Rocconi_Vescovo_FOTO

 


LETTERA AGLI ADORATORI

NOVEMBRE 2014
PDF

 

Archivio lettere agli adoratori 2013 e 2014...
 

 

 

 

 

 

 

 


 

DIOCESI DI BOLOGNA

apre l’Adorazione Perpetua

al Santuario della Divina Misericordia

 


 

Nel Santuario Gesù Divina Misericordia di Gherghenzano l’Adorazione Eucaristica perpetua ha avuto inizio ufficiale il 20 febbraio 2014.

Aumentando e coordinando il numero degli adoratori si è pervenuti finalmente a riempire tutte le ore del giorno e della notte. Ora, da questo luogo di grazia e di Misericordia, si eleva senza interruzione la preghiera di lode e di adorazione, di ringraziamento e di implorazione da parte di tanti fedeli adoratori che con umiltà e fede si alternano nella preghiera davanti al Santissimo Sacramento.

Con gioia grande ci uniamo alle tante cappelle dell’ Adorazione Eucaristica Perpetua, stringendoci in un cuore solo al nostro divino Salvatore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Cardinale-Carlo_Caffarra_3

BOLOGNA

FESTA DEL CORPUS DOMINI 19 GIUGNO 2014

omelia del Cardinale Carlo Caffarra


Cari fratelli e sorelle, la solennità del Corpo e del Sangue del Signore è caratterizzata dalla processione col SS. Sacramento.

La Chiesa, per capire e vivere in pienezza questo gesto, ripensa alla luce della parola di Dio il cammino di Israele attraverso il deserto. Israele trova nella desolazione del deserto la strada che lo porta alla terra promessa, perché è il Signore stesso che lo guida. Può vivere per quarant’anni anche nella terra che non può produrre alcun nutrimento, perché capisca «che l’uomo non vive solo di pane, ma che l’uomo vive di quanto esce dalla bocca di Dio».

Avete però sentito, cari amici, come il Signore dice al suo popolo: «ricordati di tutto il cammino»; «non dimenticare il Signore tuo Dio». Perché questa insistenza contro la dimenticanza? Perché quanto ha vissuto Israele fa emergere ciò che di più profondo vi è in ogni storia umana. Non è forse tutto il nostro vivere la ricerca di una terra promessa, di una «città dalle salde fondamenta, il cui architetto e costruttore è Dio stesso?» [Eb 11, 10]. 


LEGGI TUTTO

 

 

 

FESTA DEL CORPUS DOMINI


 


papa-francesco-corpus-domini

SANTA MESSA E PROCESSIONE EUCARISTICA
NELLA SOLENNITÀ DEL SANTISSIMO CORPO E SANGUE DI CRISTO

OMELIA DEL SANTO PADRE FRANCESCO

Sagrato della Basilica di San Giovanni in Laterano
Giovedì, 19 giugno 2014

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE L'ARTICOLO

 

PAPA FRANCESCO

ANGELUS

Piazza San Pietro
Domenica, 22 giugno 2014

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE L'ARTICOLO

 

Vita-eucaristica

 

 

sosta

ritorno-al-sacro

 

antidoto

 

 

vento-lieve

 

Chi si accosta degnamente all’Eucaristia — scrive san Bonaventura nello splendido Sermone sul santissimo corpo di Cristo
— vi attinge una quadruplice grazia: «Questo sacramento infonde la forza di operare; eleva alla contemplazione;
dispone alla conoscenza delle realtà divine; anima e accende il disprezzo del mondo e il desiderio dei beni celesti ed eterni»,
com’è detto di Elia che «con la forza di quel cibo camminò fino al monte di Dio, vide i segreti divini e si fermò all’ingresso della caverna».

«L’anima devota trae da questo sacramento anzitutto l’energia per agire, e infatti si dice di Elia che “con la forza di quel cibo camminò
per quaranta giorni”». Quel cibo, osserva il Dottore Serafico, si riferisce al «corpo di Cristo», in virtù del quale «l’uomo riesce a sostenere
la faticosa e incessante crescita nella vita spirituale».

Interpretando poi allegoricamente il numero quaranta, quale simbolo dell’Antico Testamento e del Nuovo Testamento, Bonaventura prosegue
: «Camminare per quaranta giorni rinvigoriti da quel cibo significa progredire nella vita spirituale durante tutto il nostro tempo, in cui la nostra vita
è guidata dal Nuovo e dall’Antico Testamento».

Il secondo frutto dell’Eucaristia consiste «nell’innalzare alla contemplazione»:
si dice infatti di Elia che «pervenne al monte di Dio». Ora, «a che cosa allude il termine “monte”, se non all’elevazione della mente?».

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Schermata_2014-07-11_alle_19.35.24


PRIMO ANNIVERSARIO INAUGURAZIONE CAPPELLA ADORAZIONE EUCARISTICA PERPETUA a VERONA


Un’esperienza unica e beatificante è ciò che

da un anno si sta vivendo nella Chiesetta

“Oratorio di S. Rocco”, trasformata in Cappella

dell’Adorazione Eucaristica Perpetua

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Dal Visibile all'Invisibile: L'Eucaristia e la Santa Messa

Completata la serie sulla Liturgia di H.M. Televisione e della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti

 

Roma, 05 Marzo 2014 (Zenit.org) | 183 hits

H.M. Televisione e la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti presentano due nuovi video della serie “Dal visibile all’invisibile”: dopo “La Liturgia” e “L’adorazione eucaristica”, arrivano gli ultimi due video: “L’Eucaristia” e “La Santa Messa”.

 

 

Il video su “L’Eucaristia” tratta di vari aspetti di questo sacramento: sacrificio, memoriale, banchetto, azione di grazie… Quanto al quarto, “La Santa Messa”, esso esplora il senso più profondo di ogni parte della celebrazione eucaristica.

Ogni programma ha una durata di circa 30 minuti.

Una serie di interviste completa e vivacizza la serie: vi sono compresi infatti i preziosi interventi dei cardinali Antonio Cañizares (Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti), Malcolm Ranjith (Arcivescovo di Colombo, Sri Lanka), Raymond Burke (Prefetto del Tribunale Supremo della Segnatura Apostolica); dei vescovi Marc Aillet (Vescovo di Bayonne, Francia), Celso Morga (Segretario della Congregazione per il Clero) e Julián López Martín (Vescovo di León, Spagna); dei Monsignori Juan Miguel Ferrer Grenesche (Sottosegretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti), John Cihaky e Jean-Pierre Kwambamba (Cerimonieri Pontifici); dei sacerdoti Juan José Silvestre (Professore dell’Università Pontificia della Santa Croce di Roma, Italia), Carlos Díaz Azarola (Rettore del Seminario di Getafe, Spagna) e Francisco Javier Fernández Perea (Direttore spirituale del Seminario di Getafe, Spagna).

 

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




L'adorazione eucaristica, fonte di evangelizzazione

Il segreto della forza e dei grandi progetti del Beato Giacomo Alberione

di P. José Antonio Pérez, Postulatore generale della Famiglia Paolina

 

Viviamo in tempi paradossali: da una parte un ritmo frenetico ci obbliga a correre di continuo, senza possibilità di trovare spazi che ci permettano di “vivere” in pienezza ciò che viviamo. Dall’altra, molti sentono il bisogno ti trovare questi spazi, indispensabili non solo per l’equilibrio personale, ma anche perché la stessa l’attività possa essere positiva ed efficace.

Questo dilemma, presente ovunque, è sentito ancor di più dalle persone impegnate nella testimonianza evangelica e nell’azione apostolica della Chiesa. Molti portano avanti una vita ricca di iniziative a favore degli altri, con una dedizione incondizionata, rischiando però di svuotarsi e di finire in un’inefficace impegno missionario e di evangelizzazione che in realtà non comunica; ovvero in un dare tutto se stesso, ma non dare Gesù.

Per evangelizzare ci vuole la forza dello Spirito Santo: “Avrete forza dallo Spirito Santo e mi sarete testimoni fino agli estremi confini della terra” (At 1,8). È necessario dunque lasciare spazio allo Spirito, che parla nel silenzio, “prezioso per favorire il necessario discernimento tra i tanti stimoli e le tante risposte che riceviamo, proprio per riconoscere e focalizzare le domande veramente importanti” (Benedetto XVI, messaggio per la 46aGiornata delle comunicazioni sociali).


Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 




img

ADORAZIONE EUCARISTICA AI BAMBINI A PRATO

Testimonianza di Cristina Tempesti – coordinatrice AEP Chiesina di san Paolo - Prato

 

 



 

 La prima volta circa 5 anni fa, ero catechista di un gruppo di bambini che si preparavano alla Prima Comunione. Era da poco partita l’AEP di S. Paolo, a Prato. L’esperienza dell’AEP fu stravolgente per me e per tutti, perché fu l’inizio di una esperienza di incontro personale e profondo col Signore che da Lì ci parla direttamente ai cuori … è Lui che ci parla davvero! Sperimentammo tutti molto intensamente la Forza della Sua Presenza Viva! Personalmente feci esperienza di come stare in adorazione silenziosa favorisca una intimità senza pari con Lui che Ti fa vibrare le corde più interne e profonde dell’anima!

 

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


canizares8


Nuovo DVD sull'Adorazione Eucaristica

Video realizzato da H.M. Televisione in collaborazione con la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti

 

Roma, 05 Novembre 2013 (Zenit.org

 

 

La Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, insieme a H.M. Televisione, ha appena lanciato un DVD che aiuterà a riscoprire l’importanza dell’Adorazione Eucaristica nella vita e nella missione della Chiesa. È il secondo programma di una serie di quattro dal titolo “Dal visibile all’invisibile”.

In esso, oltre a conoscere la storia e i fondamenti biblici dell’Adorazione, troverai delle testimonianze di conversione avvenute grazie ad essa.

 

Il cardinal Antonio Cañizares, Prefetto della Congragzione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, ha voluto e incoraggiato la produzione di questo video proprio perché crede che “la Nuova Evangelizzazione non sarà possibile se non c’è Adorazione”. “Una nuova evangelizzazione significa portare l’umanità a riconoscere Dio come Dio. Non un Dio qualunque, ma il Dio che si è rivelato nella persona di Gesù Cristo, nel Verbo Incarnato, che ha manifestato la pienezza di questa rivelazione nella morte e Risurrezione che è avvenuta in Lui stesso. E vivere questo si fa nell’Adorazione”.

 

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


IconaCristo  


Domenica V del Tempo Pasquale Anno A
Justo Antonio Lo Feudo MSE

 Gv 14, 1-12


 

Ci sono tre insegnamenti contenuti nel Vangelo odierno, tre verità di fede, che vorrei evidenziare.

  1. “Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore, è il primo.

Il Signore dice ai suoi, e anche dice ora a noi, che Lui va a prepararli, a prepararci, un posto. Vuol dire che c’è un posto per noi in Cielo. Sì, è verissimo, ma stiamo molto attenti perché oggi ci vogliono far credere che tutti andremo in Paradiso, che nessuno si condanna e tutti siamo salvi e questo non è vero. Alcuni dicono che Cristo ha già fatto tutto e pagato per tutti come se non ci fosse altro da fare da parte nostra. C’è anche una cattiva teologia che congettura che l’Inferno potrebbe anche essere vuoto. La verità della nostra fede è ben altra: esiste dopo la morte un giudizio e d’accordo alla nostra accoglienza alla salvezza data dal Signore e ai meriti delle nostre opere andremo o in Cielo o in Purgatorio (Purificatorio come amava dire Marta Robin) o all’Inferno.

 

 

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 






ADORATIO 2014 CONGRESSO EUCARISTICO SULL’ADORAZIONE EUCARISTICA.
DALLA MISERICORDIA ALL’ADORAZIONE


Vai al link dedicato



 

Avrà luogo a Saint Maximin la Sainte Baume (Var) Francia, nella Basilica di santa Maria Maddalena, dal 19 al 24 luglio di questo anno 2014. Sarà il secondo Congresso Internazionale sull’Adorazione Eucaristica, entrambi organizzati dai Missionari della Santissima Eucaristia.

Precedentemente ebbe luogo a Roma e intervenirono i Cardinali Canizares, Piacenza, Burke, Ranjih, Arinze, Turkson e i Vescovi Munilla, Rey, D’Ercole, Aillet, Schneider e altre importanti figure come P Buttet e suor Joseph MC.

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




DOMENICA V DI QUARESIMA ANNO A

In questo episodio della resurrezione di Lazzaro viene rappresentata la Resurrezione di Cristo, sua Pasqua e qui troviamo il cuore della fede. Crediamo noi nelle testimonianze degli Apostoli, fra loro l'ultimo: san Paolo, che Cristo resuscitò dalla morte?

Testimonianza sigillata con il sangue. Crediamo noi negli Evangelisti, due di loro Apostoli e tre testimoni diretti?

 

Se crediamo che Cristo resuscitò dai morti allora crediamo che lui ha potere sulla vita e sopra la morte, ogni potere. Che Lui è il figlio di Dio. Che è Dio. La nostra fede è allora la fede della Chiesa. Quindi crediamo anche nella sua presenza reale, vera, unica come presenza di Gesù Cristo qui sulla terra nell' Eucaristia.  Crediamo che il Signore sia vivo e presente in ogni Messa, in tutti i tabernacoli, in tutti gli ostensori dove viene esposto all'adorazione.

 

Questo potere che manifestò davanti a Lazzaro "Vieni fuori!", strappandolo dalla morte, restituendolo alla vita, lo possiede nella sua Presenza Eucaristica (perché –ripetiamolo!- Eucaristia è presenza viva e gloriosa di nostro Signore). E dall’Eucaristia dice anche a noi, nel silenzio di questa Presenza che parla, "vieni fuori dal tuo sepolcro, dalle tue morti e dalle tue oscurità. Esci alla luce, alla verità. Io sono la Resurrezione e la Vita". Lo credi tu?

 

Leggi tutto...
 








24-ore-per-il-signore-1

I° ANNIVERSARIO DELLA CAPPELLA DELL’ ADORAZIONE EUCARISTICA PERPETUA A VERONA
 

Il 13 aprile 2014 ricorre  il 1°  Anniversario della Cappella dell’ Adorazione Eucaristica, eretta presso la Chiesa “Oratorio di S. Rocco”, all’ angolo tra via Antonio Salieri e via Bernini Buri.

L’arrivo a Verona di P. Justo Lo Feudo, Missionario nel mondo del SS. Sacramento, ha dato l’occasione a don Franco Piccinini Congregazione S. Giovanni Battista e parroco di “S. Maria della Pace”, a don Piergiorgio Mirandola parroco di “S. Michele Arcangelo” e a don Christophe Ndremandiny parroco di Castiglione, di realizzare il sogno della creazione di una Cappella dell’ A.E.P.

 

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




images


NELL'EUCARESTIA C'E' SALVEZZA

testimonianza

 





Ciò che racconterò è una storia, la mia, di morte. Morte spirituale e anche fisica che per grazia di Dio si muta in salvezza.

A Lui sia lode!

Ricordo la mia vita solo a partire dall’età di 12 anni: all’insorgere di una malattia grave progressiva e cronica.

Prima, nella mia infanzia, rimane il buio.

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 






GROTTAMMARE (AP)

INIZIA L'ADORAZIONE  EUCARISTICA PERPETUA

 





"Sostengo con convinzione l'opportunità dell'iniziativa e incoraggio coloro che hanno dato la disponibilità"

Con queste parole Carlo Bresciani, vescovo di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto, ha accolto il desiderio di istituire l'Adorazione Eucaristica Perpetua a Grottammare.

Dopo la Santa Messa delle ore 11 di domenica 16 febbraio nella parrocchia di Pio V, il Vescovo Mons Carlo Bresciani ha portato in processione il Santissimo fino alla chiesa di sant' Agostino, nel centro storico, dove, seguito da centinaia di persone, è stato intronizzato e da questo momento rimarrà esposto all'adorazione dei fedeli notte e giorno, ininterrottamente.

Don Giorgio Carini, parroco di San Giovanni Battista, nel centro storico di Grottammare, ha spiegato che la richiesta dell'Adorazione perpetua  "è stata un'esigenza nata dai laici da tempo. Abbiamo avuto l'incontro con un missionario della Santissima Eucaristia, Padre Justo Lofeudo, che ci ha aiutato a concretizzare l'iniziativa".

 

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 



"Non guardiamo l'orologio durante la Messa!"

A Santa Marta, Papa Francesco ricorda che la Liturgia non è un "atto sociale" né una "rappresentazione dell'Ultima Cena", ma un momento sacro in cui Dio si rende presente e reale




CITTA' DEL VATICANO, 10 Febbraio 2014 (Zenit.org) - Tante volte capita, durante la Messa, di guardare l’orologio e contare i minuti alla fine della liturgia. D’ora in poi sarà meglio evitare di far calare l’occhio sul proprio posto, perché Papa Francesco lo ha detto chiaramente: non è “l’atteggiamento giusto” per partecipare ad una celebrazione in cui Dio si fa presente.

Nella omelia di oggi a Santa Marta, il Papa evidenzia la necessità di riscoprire il senso del sacro perduto e di partecipare attivamente alla liturgia che “è tempo di Dio e spazio di Dio”, non un “atto sociale”, tantomeno una “rappresentazione dell’Ultima Cena”. “Noi – ammonisce il Pontefice - dobbiamo metterci lì, nel tempo di Dio, nello spazio di Dio e non guardare l’orologio”.

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 




papa-francesco-messa


L’Eucaristia è il segno sacramentale che mi indica che lì, in quel Pane c’è Dio.

II Domenica TO Anno A





Vedendo Gesù venendo verso di lui, Giovanni il Battista disse: “Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo!” Questo è l’agnello che salva il mondo, il Messia di Israele profetizzato da Isaia, a chi Dio dice: “E’ troppo poco che tu sia il Messia, il restauratore e salvatore di Israele, Tu devi portare la salvezza all’estremità della terra”Ecco l’agnello di Dio che toglie i peccati del mondo, dice il sacerdote nella conclusione del rito di comunione, mostrando la Sacra Ostia al popolo di Dio. Lo stesso Gesù di Nazareth, il Messia di Israele, il Salvatore del mondo, di tutti e ciascuno di noi, di tutti gli uomini di tutti i tempi è davanti a noi in quell’apparenza di pane.

L’Eucaristia è Gesù Cristo, è Dio con noi. E davanti a Dio ci dichiariamo indegni “Signore, io non sono degno di partecipare alla tua mensa…” Non sono degno di fare la comunione, non sono degno di accostarmi al banchetto sacro dell’Eucaristia. Nessuno nemmeno gli angeli sono degni. Sei Tu, che per la tua misericordiosa condiscendenza arrivi a me e quando io vedo, come il Battista, che Tu vieni a me, ti riconosco e cado in ginocchio per adorarti. E dopo adorarti entro in comunione con Te, perché Tu mi hai giustificato col tuo Sangue, mi hai reso giusto, mi hai accolto nella tua giustizia misericordiosa, che mi permette farmi uno con Te e con gli altri fratelli.

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 



3992e47f51ce956a6d39acd654b27c3e


" Chi confessa bene la fede, e tutta la fede, ha capacità di adorare, adorare Dio. Soltanto chi ha questa fede forte è capace dell’adorazione "




L'ha detto il Santo Padre nella sua omelia in Santa Marta , il 10 di gennaio.

Parlò di fede, non recitata ma convinta e quindi viva. La fede che, secondo la prima Lettera di san Giovanni -che è stato il tema principale della sua riflessione-  "vine il mondo". Ha anche aggiunto che oggi nella vita della Chiesa c'è freddezza perché c'è poca capacità di adorare e questo perché la fede è debole.....


Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 




foto-missionari


A breve si terrà l’Adorazione Perpetua giorno e notte anche nella nostra Diocesi




GROTTAMMARE – Grande Festa per la Parrocchia di San Giovanni Battista e per la Chiesa di Sant’Agostino, che ospiterà a breve l’adorazione perpetua che avrà luogo giorno e notte.

A presentarla è stato Padre Justo Antonio Lo Feudo, Missionario del Santissimo Sacramento, che in questi giorni è impegnato presso la Parrocchia di Grottammare per organizzare i turni e per garantire in tutte le 168 ore di ogni settimana la presenza di almeno un adoratore.

Nel mondo vi sono 3.000 adorazioni perpetue, di cui 77 in Italia. Nelle Marche l’adorazione che inizierà a Grottammare sarà la settima. Urbino fu la prima città marchigiana, otto anni fa, ad ospitare un’adorazione eucaristica di questo tipo. Seguirono poi Ascoli Piceno, Ancona, Senigallia, Jesi e Fermo.

In quest’ultima città, l’adorazione si svolge presso l’ospedale Murri. Ciò rappresenta qualcosa di eccezionale perché non si conoscono simili cappelle di adorazione perpetua se non all’Arcispedale di Reggio Emilia e a Sassuolo


Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

adoraz6a

OSPEDALE DI REGGIO EMILIA
SESTO ANNIVERSARIO DELLA CAPPELLA DI ADORAZIONE PERPETUA 


Concelebrata dai Cappuccini, padre Paolo Poli e padre Camillo, coadiuvati da due diaconi, la Santa Messa, in Ospedale il 1° gennaio 2014 alle ore 16.00, è stata presieduta da Padre Justo Antonio Lo Feudo, MSE (Missionario della S.S. Eucaristia), promotore nel mondo dell’Adorazione Eucaristica Perpetua che da sei anni si tiene anche presso la cappella dell’Ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, 24 ore su 24, con la presenza alternata di  Adoratori in ogni ora del giorno e della notte.

Padre Justo, nella sua significativa omelia, nel ricordare le tante ricorrenze nella giornata del 1° gennaio: la solennità della Madonna, Madre di Dio; l’ottava del Natale, che lo conclude; la giornata della Pace; il giorno della Circoncisione di Gesù ( in cui Gli è stato dato anche il nome), si è soffermato sul “nostro sesto” anniversario di Adorazione Perpetua.
 

Leggi tutto...
 

 

 

 








adoratio2013


SIGNIFICATO DELL'ADORAZIONE.
COSA SIGNIFICA ADORARE


Nel suo primo numero la Rivista ADORATIO dell'AEP di Valencia (Spagna) - rivista che è a disposizione di tutte le cappelle dell'AEP della Spagna- ha pubblicato un articolo circa il significato dell'Adorazione.
Che significa adorare? Qui si spiega in particolare l'AEP e la sua storia nel mondo.


L' autore è P. Justo Antonio Lofeudo MSE.

Questo articolo sarà pubblicato in due parti.

Qui sotto la prima parte:


 

Parlare di adorazione è come parlare di amore: si può dire molto ma tuttavia non dire l'essenziale. Si tratta dell'ineffabile dove non si esprime a parole ma con la vita. L'adorazione si vive, come l'amore. Infine come amare anche adorare si impara adorando. 
Ci sono due verità che si toccano e sono queste: Dio crea l'uomo e lo crea libero. Libero di scegliere Dio e riconoscerLo come suo Creatore ed anche come suo Salvatore. E l'uomo raggiunge la beatitudine dandoGli gloria, lodando e adorando Dio. Così, l'adorazione è un atto libero di colui che cerca la vera felicità in Dio, di colui che cerca il riposo della sua anima davanti la presenza del suo Dio.

Leggi tutto...
 

 

 

 

Senza_titolo

 

SECONDA E ULTIMA PARTE DELL’ARTICOLO PUBBLICATO NELLA RIVISTA  “ADORATIO”





 

Pubblichiamo la seconda e ultima parte dell’articolo apparso nel primo numero della  rivista “Adoratio”, nel quale l’autore parla circa le condizioni e i tipi di adorazione così come dei frutti e poi, riferendosi, all’Adorazione Eucaristica Perpetua, fa una rassegna storica.

DIVERSI TIPI  DI ADORAZIONE, CONDIZIONI, FRUTTI

Il silenzio

Diversi sono i modi per fare adorazione eucaristica. Si può fare con esposizione del Santissimo, che è la più importante o davanti al tabernacolo. Può essere occasionale, continua o perpetua (significa senza nessuna interruzione e sempre). Può essere guidata, con canti o in silenzio. Tuttavia quando viene guidata è importante rispettare il silenzio, lasciare un grande spazio di silenzio per addentrarsi meglio nella propria meditazione e nell'ascolto attento nel quale la presenza divina nell'Eucaristia parla al nostro silenzio.

E' solo nel silenzio che il cuore inizia un dialogo di amore fra la parte più profonda dell'io e il Tu infinito e eterno di Dio.


Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 




custodiaa


TERZA CAPPELLA DELL’ADORAZIONE PERPETUA ALL’EUCARISTIA IN OSPEDALE A FERMO




La III Domenica d’Avvento, 15 dicembre, chiamata Gaudete, è iniziata l’Adorazione Perpetua nell’Ospedale A. Murri della città di Fermo, nelle Marche. Questa è il sesto luogo di Adorazione Perpetua nella regione e la terza in un ospedale. Le altre cinque sono cominciate con Urbino otto anni fa e tuttora in funzione seguita in ordine cronologico di apertura da Ascoli Piceno, Ancona, Senigallia e Jesi. Il fatto che addirittura sia in un ospedale fa di questo evento qualcosa di eccezionale perché non si conoscono altre cappelle di adorazione perpetua in Europa né in America. Tutte e tre sono in Italia. Le altre due sono all’Arcispedale di Reggio Emilia e a Sassuolo.


Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




UN GIORNO DI GRANDE FESTA





La nostra collaboratrice Maddalena Garagnani si è consacrata con professione perpetua dei tre voti l'  8 dicembre scorso , giorno dell'Immacolata Concezione presso le Ancelle Adoratrici del SS. Sacramento di Via Murri 70, Bologna.
Alle ore 16 è iniziata la Santa Messa all'interno della quale, dopo l'omelia dell'assistente ecclesiastico di tale Congregazione, ha potuto professare i voti di carattere privato seguendo la formula della consacrazione, rendendo noto anche il "nuovo"  nome: Maria Maddalena della Santissima Eucaristia.

 

Leggi tutto...
 

 

 




ABOMINIO DELLA DESOLAZIONE
E ' LA PROIBIZIONE DI ADORARE

Omelia di Papa Francesco del 28 novembre 2013

 


Papa Francesco nell’omelia della Messa celebrata oggi, 28 novembre 2013, a Casa Santa Marta, ha parlato della “prova finale”: la profanazione della fede, richiamando la Prima Lettura (Dn 6, 12-28) nella quale Daniele viene gettato nella fossa dei leoni per aver adorato Dio invece che il re. Il Santo Padre denuncia “il divieto di adorazione”, messo in atto dai poteri mondani, che sembra portare alla sconfitta di Dio, ma “nel momento in cui i tempi dei pagani sono stati compiuti è quello il momento di alzare il capo, perché è vicina la vittoria di Gesù Cristo” (Lc 21, 20-28)

Leggi tutto...
 

 

 

 

 


papa2


PAPA FRANCESCO:
PIU' IMPORTANTE E' L'ADORAZIONE





 



 

Il tempio è un luogo sacro in cui ciò che più importa non è la ritualità, ma “adorare il Signore”. Lo ha affermato Papa Francesco all’omelia della Messa celebrata questa mattina a Casa S. Marta. Il Papa ha posto l’accento anche sull’essere umano che in quanto “tempio dello Spirito Santo” è chiamato ad ascoltare dentro di sé Dio, a chiederGli perdono e a seguirlo...


Leggi tutto...
 








DOMENICA XXXIII ANNO C





Il futuro è incerto per definizione. Ciononostante, per noi credenti ci sono certi punti fermi, certe certezze che vengono dalla nostra fede. Ci sarà un giudizio universale, un giorno di Javéh, un giorno del Figlio dell’uomo, Gesù Cristo, in cui Egli verrà alla fine del mondo a giudicare i vivi e i morti e a ricapitolare tutto in Sè...


Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


siria


Madre Maria Teresa Bonzel: la beata dell’adorazione perpetua e della misericordia verso i poveri





Beatificazione a Paderborn di Madre Maria Teresa Bonzel, una vita spesa per i più deboli In Germania, la diocesi di Paderborn è stata in festa ieri, per la beatificazione di Madre Maria Teresa Bonzel, fondatrice delle Povere Suore Francescane dell’Adorazione Perpetua. Una vita, la sua, spesa a servizio dei più deboli: dei poveri, degli ammalati e soprattutto degli orfani. A rappresentare il Santo Padre a Padeborn, il card. Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Il servizio di Roberta Barbi ...


Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 


siria


VERONA
13 Ottobre 2013, sei mesi di un progetto di fede.




Il 13 ottobre 2013 saranno sei mesi da quando l’Oratorio di S. Rocco e S. Sebastiano, situato in Via Salieri angolo con via Bernini Buri S. Michele Extra Verona, si è trasformato in Cappella della Adorazione Eucaristica Perpetua. L’ Adorazione è nata da un progetto...


Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 





siria


L'Eucaristia è una festa, non un semplice ricordo


A Santa Marta, papa Francesco sottolinea: la messa non è un evento "sociale" o "abituale" ma è la "memoria della Passione del Signore", la Sua reale presenza in mezzo a noi


Di Luca Marcolivio


CITTA' DEL VATICANO, 03 Ottobre 2013 (Zenit.org) - La messa non è un “evento sociale” ma è la reale presenza del Signore in mezzo a noi. La celebrazione eucaristica non va trasformata in un “evento abituale” ma è sempre una “festa”. Lo ha detto papa Francesco durante l’omelia di stamattina a Santa Marta, celebrata alla presenza del Consiglio dei Cardinali per la riforma della Chiesa, che oggi conclude la prima sessione di lavoro.


Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 




siria


Siria: Adorazione notturna permanente per impetrare la pace e per fermare il terrorismo


Questa l'arma "potente" della comunità ecumenica del Monastero di San Giacomo a Qarah, tra Homs e Damasco


ROMA, 29 Agosto 2013 (
Zenit.org) - Di fronte al pericolo, al futuro incerto, contro il male della guerra e del terrorismo, “armi potenti sono la preghiera e l’Adorazione del Santissimo Sacramento”: nel Monastero di San Giacomo a Qarah (città fra Damasco e Homs), la comunità residente – una comunità ecumenica che accoglie 20 fra religiosi e religiose di 8 nazionalità e di diverse confessioni cristiane – dedica le giornate alla preghiera incessante. P. Daniel Maes, sacerdote cattolico belga, responsabile della comunità, riferisce a Fides che oggi e nei prossimi giorni i sacerdoti e le suore danno vita a una Adorazione Eucaristica notturna, “coscienti della forza della preghiera e con fede nella Provvidenza di Dio”: La comunità attualmente ospita anche alcune famiglie musulmane (circa 20 persone) rifugiate al convento a causa del conflitto civile in corso...


Leggi tutto...
 

 

 



- L'ADORAZIONE EUCARISTICA E L'EUCARISTIA


 

 



“Senza adorazione e annuncio siamo cristiani da museo”. Omelia di Papa Francesco del 23 maggio 2013


“Il sale ha senso quando si dà per insaporire le cose. Anche penso che il sale conservato nella bottiglietta, con l’umidità, perde forza e non serve. Il sale che noi abbiamo ricevuto è per darlo, è per insaporire, è per offrirlo. Al contrario diventa insipido e non serve. Dobbiamo chiedere al Signore di non diventare cristiani col sale insipido, col sale chiuso nella bottiglietta. Ma il sale ha anche un’altra particolarità: quando il sale si usa bene, non si sente il gusto del sale, il sapore del sale… Non si sente! Si sente il sapore di ogni pasto: il sale aiuta che il sapore di quel pasto sia più buono, sia più conservato ma più buono, più saporito. Questa è la originalità cristiana!”

 

“La originalità cristiana non è una uniformità! Prende ciascuno come è, con la sua personalità, con le sue caratteristiche, con la sua cultura e lo lascia con quello, perché è una ricchezza. Ma gli dà qualcosa di più: gli dà il sapore! Questa originalità cristiana è tanto bella, perché quando noi vogliamo fare una uniformità – tutti siano salati allo stesso modo – le cose saranno come quando la donna butta troppo sale e si sente soltanto il gusto del sale e non il gusto di quel pasto saporito con il sale. L’originalità cristiana è proprio questo: ciascuno è come è, con i doni che il Signore gli ha dato”.

 

“E così il sale si conserva, non perde il suo sapore. Con l’adorazione del Signore io trascendo da me stesso al Signore e con l’annunzio evangelico io vado fuori da me stesso per dare il messaggio. Ma se noi non facciamo questo – queste due cose, queste due trascendenze per dare il sale – il sale rimarrà nella bottiglietta e noi diventeremo cristiani da museo. Possiamo far vedere il sale: questo è il mio sale. Ma che bello che è! Questo è il sale che ho ricevuto nel Battesimo, questo è quello che ho ricevuto nella Cresima, questo è quello che ho ricevuto nella catechesi… Ma guardate: cristiani da museo! Un sale senza sapore, un sale che non fa niente!”.

 

VIDEOhttp://www.vatican.va/holy_father/francesco/homilies/2013/documents/papa-francesco_20130602_adorazione-eucaristica_it.html

 

 

 

 
- ADORAZIONE EUCARISTICA IN CONTEMPORANEA MONDIALE

Basilica Vaticana Domenica, 2 giugno 2013 - ore 17:00


VIDEO
LIBRETTO PDF 




ADORAZIONE IN CONTEMPORANEA DELLA CHIESA UNIVERSALE
PAPA FRANCESCO, L'ADORAZIONE


 

Stiamo scoprendo il legame intimo che esiste fra il Papa, e non potrebbe essere altrimenti, e l'Adorazione Eucaristica. Si è visto con l'Ora Santa di Adorazione alla quale convocò tutto il mondo in contemporanea come Chiesa Universale, e alla quale arrivò anche una parte della sua storia e cioè niente meno che il suo confessore in Argentina.

 

La scorsa domenica 2 giugno, giorno del Corpus Christi, alle ore 17, ora di Roma, decisa dal Papa Francesco, la Chiesa universale rimase contemporaneamente in adorazione eucaristica, con un tema comune: “Un solo Signore, una sola fede”.

 

Dalle isole Cook a Reikiavik, passando per il Cile, Burkina Faso, Taiwan, Irak, Bangladesh, Stati Uniti o Filippine, le diocesi si sintonizzarono con l'ora della diocesi del Papa, il quale ha presieduto questa adorazione del Santissimo nella Basilica di san Pietro. Lo stesso santo padre Francesco propose le intenzioni di preghiera.

 

La prima fu: “per la Chiesa, estesa in tutto il mondo e unita oggi in segno di unità nell'adorazione della Santissima Eucaristia. Possa il Signore farla sempre più obbediente all'ascolto della sua Parola per presentarsi davanti al mondo sempre 'più bella, senza macchia, senza ruga, ma santa e immacolata.'.

Possa attraverso il suo fedele annuncio, la Parola che salva, risuonare anche come portatrice di misericordia e fare in modo che l'amore si riaffermi per dare un significato pieno al dolore e alla sofferenza, elargendo gioia e serenità.

 

La seconda intenzione di Papa Francesco è stata: “per coloro che nelle diverse parti nel mondo vivono la sofferenza di nuove schiavitù e sono vittime della guerra, del commercio delle persone, del narcotraffico e del lavoro 'in schiavitù'; per i bambini e le donne vittime di ogni forma di violenza.

 

Che questo grido silenzioso di aiuto incontri la Chiesa vigilante affinché, tenendo fisso lo sguardo in Cristo crocifisso non si dimentichi di tanti fratelli e sorelle lasciati alla mercé della violenza! Ancora per tutti coloro che si trovano nella precarietà economica, soprattutto i disoccupati, gli anziani, gli immigrati, coloro che non hanno casa, i carcerati e coloro che sperimentano l'emarginazione.

Che la preghiera della Chiesa e la sua vicinanza attiva dia loro consolazione e aiuto nella speranza, forza e audacia per la difesa della dignità della persona!”

 

IL PAPA VISTO DAL SUO CONFESSORE

Il sacerdote francescano Fray Berislao Ostojic OFM, confessore in Argentina del cardinale Jorge Maria Bergoglio, nella sua lettera inviata a suo fratello che vive a Zagreb, Croazia, fra l'altro, si domanda da dove venga al Papa “l'audacia dei gesti, la gioia per il servizio”; il frate francescano così spiega: “dal mio punto di vista personale la cosa mi sembra chiara. La colonna vertebrale, dalla quale si articolano i gesti e le parole, occorre trovarla e la si riconosce nella sua attitudine orante, nella capacità di stare difronte al Tabernacolo e dissetarsi nell'intimità con Cristo con le ricchezze con le quali Gesù riempie i cuori che si aprono a Lui affinché li illumini e gli dia forza”, e continua dicendo che nell'omelia che Bergoglio pronunciò durante la consacrazione del vescovo di Azul, Mons. Salaberry, gesuita, riferendosi alle difficoltà che si presenteranno nella vita di vescovo, “quando tutto sembra oscuro”,lo esortava: “Allora, impariamo a sbucciarci le ginocchia davanti al Tabernacolo. Lui, Gesù, non inganna mai”.

 

(09-06-2013)

 

 

 

Solenne Adorazione Eucaristica in contemporanea mondiale

http://francescopapa.myblog.it/archive/2013/05/28/solenne-adorazione-eucaristica-in-contemporanea-mondiale.html

 

Adorazione Eucaristica contemporanea nel Mondo il 2/6 evento dell’Anno della Fede.

http://www.ilvaticanese.it/2013/05/adorazione-eucaristica-contemporanea-nel-mondo-il-26-evento-dellanno-della-fede/

 

Il mondo intero per un’ora unito a Papa Francesco per l’Adorazione Eucaristica

http://www.tgvaticano.it/index.php/il-mondo-intero-per-unora-unito-a-papa-francesco-per-ladorazione-eucaristica/

 



- GMG RIO DE JANEIRO 2013

 


1012458_686527848039715_856978192_n


........."Adesso, ragazzi, dobbiamo continuare a vivere giorno per giorno quello che abbiamo professato insieme alla GMG" Papa Francesco







FESTA DI ACCOGLIENZA DEI GIOVANI ........e l'Eucaristia
25 luglio 2013 


Apri PDF




558479_686527744706392_1580322042_n


SANTA MESSA CON I VESCOVI DELLA XXVIII GMG E CON I SACERDOTI, I RELIGIOSI E I SEMINARISTI ...........e l' Adorazione Eucaristica
27 luglio 2013 


Apri PDF

 






Don_Gerardo_Rocconi_Vescovo_FOTO


FORLI'
Aperta l'Adorazione Perpetua

Apri l'articolo PDF


E' partita l'adorazione eucaristica perpetua a Forlì lo scorso 22 luglio, giorno in cui la Chiesa ricorda santa Maria Maddalena. L'inaugurazione è iniziata con la Messa solenne presieduta dal Vescovo Mons. Lino Pizzi e con la partecipazione del parroco di Santa Maria in Villanova sede dell'AEP, del Vicario Mons. Dino Zattini e di altri parroci dell'unità pastorale e di altre parrocchie della diocesi. Il progetto è partito da Don Davide Brighi, parroco di Villanova, si sono poi uniti in seguito anche Don Domenico Ghetti e altri sacerdoti dell'unità pastorale e del vicariato. Il Vescovo ha sottolineato che l'adorazione perpetua porta all'incontro personale con il Signore e proprio da questo avrà inizio a giorni anche la missione della GMG a Rio de Janeiro. La chiesa era gremita di adoratori che sopportavano coraggiosamente l'intenso caldo afoso partecipando alla celebrazione con ardente devozione e attenzione..

Leggi tutto...
 

 

 

 

 

 

 

 

 


Don_Gerardo_Rocconi_Vescovo_FOTO


INCONTRO CON IL VESCOVO DI
REGGIO EMILIA-GUASTALLA,
S.E. Mons. MASSIMO CAMISASCA
E LE CAPPELLE DI ADORAZIONE PERPETUA DELLA DIOCESI"


CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO

 




 

 

 

 


Don_Gerardo_Rocconi_Vescovo_FOTO


Visita alla cappella dell’Adorazione eucaristica perpetua in Ospedale e meditazione dei misteri gloriosi del rosario


Reggio Emilia, 28 aprile 2013


CLICCA QUI PER IL PDF

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Don_Gerardo_Rocconi_Vescovo_FOTO

La nostra fede è fede eucaristica.

 

Noi crediamo nella presenza viva, reale, sostanziale di Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo, nella Santissima Eucaristia. Questo ce lo ricorda il grande avvenimento programmato e inserito nell'Anno della Fede.

Infatti, la prossima domenica, 2 Giugno, per la prima volta nella storia, tutte le chiese del mondo si uniranno, in contemporanea, a Papa Francesco in adorazione eucaristica.

Questa solenne Adorazione Eucaristica in contemporanea mondiale è organizzata nell'ambito dell’Anno della fede[1]. Saranno ovunque nel mondo chiese, cattedrali, oratori, cappelle sintonizzate alle ore di Roma, dalle 17 fino alle 18, quando nella Basilica di San Pietro il Santo Padre sarà in adorazione.

 

Un’ora di preghiera comune.

 

Saranno momenti di grandi grazie in cui da tutte le parte del mondo si alzeranno ringraziamenti, suppliche, benedizioni, lodi e riparazioni.

Nei luoghi dove non ci sia nessun programma ufficiale della Chiesa locale, suggeriamo di unirsi a questa corrente di grazia delle cappelle di Adorazione Perpetua.

 

 

[1] Finora hanno aderite le Isole Cook, Samoa e Honolulu che si uniranno alle loro 5 del mattino, mentre a Reykiavik in Islanda, saranno le 15.00. A queste Chiese particolari si uniranno le diocesi più australi come Sudafrica, Cile e Nuova Zelanda. Tutte le diocesi del Vietnam si uniranno a Roma alle 22 ora locale, mentre tutte le chiese di Corea lo saranno a mezzanotte. In Oceania saranno già nel 3 giugno, dall'una alle due del mattino; tra queste ci sarà Papua Nuova Guinea, le Isole Salomone, la diocesi di Agaña in Guam e di Wewak.

 

 


 


 




corpus-christi


GIUGNO 2013  CORPUS DOMINI

PERCHE' E' IMPORTANTE L'ADORAZIONE EUCARISTICA NELLA CHIESA ?


intervista fatta a P Justo Lofeudo MSE  per Alfa e Omega, il settimanale nazionale della Conferenza Episcopale Spagnola

  

1- Perchè è importante l'Adorazione Eucaristica nella Chiesa?
 

Perchè l'Eucaristia è la Presenza viva, reale di Gesù Cristo, vero uomo e vero Dio, fra noi. La Presenza di Dio esige sempre -da noi credenti- la nostra adorazione. L'adorazione eucaristica ci permette di recuperare lo stupore davanti a questo mistero, ritornare a scoprirlo nella celebrazione di ogni Messa, ed entrarci più profondamente...

Leggi tutto...
 





ADORAZIONE EUCARISTICA PERPETUA a VERONA


Sabato 13 aprile, alle ore 17 è iniziata a Verona l’Adorazione Eucaristica Perpetua, con la Messa solenne celebrata nella Basilica Santa Maria della Pace. E’ stato un progetto interparrocchiale delle parrocchie di Verona est: Santa Maria della Pace, San Michele Arcangelo e Castiglione. La celebrazione eucaristica è stata poi seguita dalla solenne processione del Santissimo Sacramento fino alla chiesetta di San Rocco, dove è stato intronizzato in adorazione perpetua.

Leggi tutto...
 

 

 


Don_Gerardo_Rocconi_Vescovo_FOTO

LE SUE PRIME PAROLE POCO PRIMA DI ESSERE ELETTO come ROMANO PONTEFICE. 
 

Ancora Cardinale commentò che il Papa dovrebbe essere un uomo di adorazione.


Il Cardinale cubano J. Ortega rivelò, col permesso del Papa, che nel discorso davanti a tutti i Cardinali elettori, nell’ultimo conclave, l’allora Cardinale Jorge Mario Bergoglio dando il profilo di come secondo lui dovrebbe essere il Papa, disse: “un uomo che, attraverso la contempla­zione di Gesù Cristo e l’adorazione di Gesù Cristo, aiuti la Chiesa a uscire da se stessa verso le periferie esistenziali, che la aiuti a essere la madre feconda che vive "della dolce e confortante gioia dell’evangelizzare".


 Possiamo interpretare molto bene che quando si riferiva all’adorazione, anche se non espressamente detto, si riferirebbe all’Adorazione Eucaristica, dove concretamente, realmente e veramente si adora nostro Signore.

 

 


 


 


Don_Gerardo_Rocconi_Vescovo_FOTO


DA "La voce di Romagna
14 settembre 2012"


I preti chiudono le chiese, i laici le riaprono

CLICCA QUI PER IL PDF

 




 
jesi
Don_Gerardo_Rocconi_Vescovo_FOTO




LETTERA AGLI ADORATORI



APRILE 2013 - clicca qui


FEBBRAIO 2013 - clicca qui

GENNAIO 2013 - clicca qui








DICEMBRE 2012


Carissimi adoratori, è bello entrare nella Chiesa dell’Adorazione e vedere gente raccolta in una intensa preghiera. Non c’è superficialità, bensì silenzio, adorazione, stupore di fronte a quel mistero dell’amore di Dio che è la SS Eucaristia. Quello che colpisce, in questo nostro tempo, è la pre-senza di un buon numero di giovani adoratori: è evidente la forza trainante dell’amore di Gesù...

Leggi tutto...
 



goretti2


Da 10 anni la nostra comunità ha ricevuto un dono prezioso dal signore:

L'Adorazione Eucaristica Perpetua

Clicca qui per scaricare la risorsa completa 
 





caep-san-martino-in-rio

 SAN MARTINO IN RIO
(Reggio Emilia)



ADORARE IL SANTISSIMO DALLA BELLEZZA DI UN LUOGO SACRO


SACRAMENTUM CARITATIS
la cappella dell'Adorazione Eucaristica Perpetua


Alla Cappella dell’adorazione ci si arriva da più strade: dalla piazza principale, cioè dal cuore del paese, dove c’è la Rocca, dove sorgono le case, i negozi..; ci si arriva anche dalla Chiesa e da via Rivone, dove le famiglie passano per portare i bimbi a scuola; dai campetti dell’oratorio pieni di ragazzi che si ritrovano e giocano...

Leggi tutto...
 





FOTO_P_M_M_ZANOTTI

 MIRACOLO DEL NOSTRO TEMPO

(Dati estratti dal sito ReligionenLIbertad.com) 

22-10-2012

 

 

 

Sacerdote riscatta parrocchia marsigliese che stava per essere chiusa, dice: “La vita spirituale non si concepisce senza l’adorazione del Santissimo Sacramento e senza un ardente amore per Maria”

Leggi tutto...
 




feudo

COLUI CHE ADORA L’EUCARISTIA
ADORA COLUI CHE E’ LA PAROLA



Il gesto di Gesù e la sua stessa parola Efetà , viene ripetuto dalla Chiesa nel rito del battesimo.
Mentre il sacerdote celebrante tocca la bocca e l’orecchio del battesimando dice: “ Il Signore Gesù che fece udire i sordi e parlare i muti, ti conceda ora di ascoltare la sua parola e professare la tua fede per lode e gloria di Dio Padre.”

Continua a leggere...
 





sacra-liturgia

 SACRA LITURGIA 2013


CULMEN ET FONS VITÆ ET MISSIONIS
ECCLESIÆ


ROMA: 25 – 28 GIUGNO 2013


www.sacraliturgia2013.com

 


 


Tolone, Francia, 2 ottobre 2012:

ll Vescovo di Fréjus-Tolone, Francia, mons. Dominique Rey, ha annunciato un grande convegno internazionale sulla Sacra Liturgia, che si terrà a Roma dal 25 al 28 giugno, 2013. Il convegno riunisce una vasta gamma di relatori di fama internazionale, tra cui i cardinali Albert Malcolm Ranjith e Raymond Leo Burke, il arcivescovo mons. Di Noia, il vescovo mons. Mark Aillet, mons. Guido Marini e mons. Andrew Burnham.

Leggi tutto...
 



VESCOVO_IESI_FOTO vescovo

Carissimi adoratori, è bello entrare nella Chiesa dell’Adorazione e vedere gente raccolta in una intensa preghiera. Non c’è superficialità, bensì silenzio, adorazione, stupore di fronte a quel mistero dell’amore di Dio che è la SS Eucaristia. Quello che colpisce, in questo nostro tempo, è la pre-senza di un buon numero di giovani adoratori: è evidente la forza trainante dell’amore di Gesù...

Leggi tutto...
 



comunione-in-ginocchio

 UFFICIO DELLE CELEBRAZIONI LITURGICHE DEL SOMMO PONTEFICE

 
La comunione ricevuta sulla lingua e in ginocchio

 


La più antica prassi di distribuzione della Comunione è stata, con tutta probabilità, quella di dare la Comunione ai fedeli sul palmo della mano. La storia della liturgia evidenzia, tuttavia, anche il processo, iniziato abbastanza presto, di trasformazione di tale prassi. Sin dall’epoca dei Padri, nasce e si consolida una tendenza a restringere sempre più la distribuzione della Comunione sulla mano e a favorire quella sulla lingua. Il motivo di questa preferenza è duplice: da una parte, evitare al massimo la dispersione dei frammenti eucaristici; dall’altra, favorire la crescita della devozione dei fedeli verso la presenza reale di Cristo nel sacramento.

Leggi tutto...
 




VESCOVO_JESI

 Lettera agli adoratori

 Mons. Gerardo Rocconi
vescovo di Jesi

Luglio 2012

 
Dall’inizio dell’ AEP ,  il 25 marzo scorso, mons  Gerardo Rocconi, vescovo di Jesi,  mensilmente invia a tutti gli adoratori una lettera
Presentiamo di seguito l’ultima inviata del mese di luglio  2012
Carissimi adoratori, come sapete questo mese si è aperto con un dono immenso: nel pomeriggio del 1° luglio in cattedrale ha avuto luogo una Ordinazione Diaconale. Diacono vuol dire servo. Il Diacono rende presente e visibile Gesù che si è fatto servo. Ringraziamo il Signore per questo dono e continuiamo a chiedere, senza stancarci mai, che il Signore chiami ancora, uomini e donne, a servizio pieno del Vangelo e dei fratelli. La preghiera per le vocazioni è uno dei compiti che ho affidato agli adoratori.

Leggi tutto...
 




Card_Madariaga

Omelia del cardinale Maradiaga al Congresso Eucaristico Internazionale.

IL CARDINALE MARADIAGA PRESEDIO’ LA MESSA NEL CONGRESSO EUCARISTICO INTERNAZIONALE CELEBRATO A DUBLINO, IRLANDA NEL GIORNO DELLA FESTIVITA’ DI SAN ANTONIO DA PADOVA.

IL CARDINALE INCENTRO’ LA SUA OMELIA SULLA RELAZIONE INTIMA E APPASSIONATA CHE QUESTO GRANDE SANTO EBBE CON L’EUCARISTIA. RICORDO’ ANCHE IL MIRACOLO EUCARISTICO DI RIMINI CHE EBBE COME STRUMENTO SAN ANTONIO.


Omelia del cardinale Maradiaga al Congresso Eucaristico Internazionale DUBLINO, mercoledì 13 giugno 2012 (Zenit.org) – Offriamo il testo dell’omelia del cardinale Oscar Rodriguez Maradiaga, nella Messa di oggi, festività di san Antonio da Padova, al Congresso Eucaristico Internazionale.

La liturgia ci dice che i santi compiono una triplice funzione nella Chiesa: l’esempio delle loro vite, l’aiuto della loro intercessione e la condivisione del loro destino. La prima lettura si puo’ applicare alla vita di san Antonio che fu consacrato nel battesimo,nel la cresima e nell’ordinazione sacerdotale per “portare la buona notizia ai poveri, curare i cuori distrutti, confortare gli afflitti” e diffondere la grazia del Signore.

Leggi tutto...
 


Papa_Benedicto

 L’OMELIA DEL SANTO PADRE DEL 7 GIUGNO 2012 : “ LA INTIMA UNIONE FRA L’ADORAZIONE E LA CELEBRAZIONE EUCARISTICA”

Cari fratelli e sorelle!


Questa sera vorrei meditare con voi su due aspetti, tra loro connessi, del Mistero eucaristico: il culto dell’Eucaristia e la sua sacralità. E’ importante riprenderli in considerazione per preservarli da visioni non complete del Mistero stesso, come quelle che si sono riscontrate nel recente passato.


Anzitutto, una riflessione sul valore del culto eucaristico, in particolare dell’adorazione del Santissimo Sacramento.

 

Leggi tutto...
 


iec_logo

 La "Statio Orbis" conclude il Congresso Eucaristico


In un messaggio pre-registrato Benedetto XVI ha annunciato che la sede della prossima edizione, prevista nel 2016, sarà Cebu, nelle Filippine

 

di Ann Schneible DUBLINO, lunedì, 18 giugno 2012 (ZENIT.org) - Il 50° Congresso Eucaristico Internazionale (IEC) si è concluso ieri, domenica 17 giugno, con la Statio Orbis, celebrata nel Croke Park Stadium della capitale irlandese.


La Statio Orbis è stata divisa in due parti. Mentre la prima era una spettacolo con testimonianze e presentazioni, la seconda ha visto la celebrazione della Messa, presieduta dal Legato Pontificio, il cardinale Marc Ouellet.

Leggi tutto...
 



 

DAVANTI ALLA MAESTA' DI DIO


intervista a P Justo Lo Feudo , Missionario della Santissima Eucaristia

APRI IL PDF




 

 

apertura-adorazione

 BOLOGNA


nella chiesa del SS Salvatore da oggi l'adorazione cittadina



 

            Nel 1858 padre Eymard fondò a Parigi la Congregazione del Santissimo Sacramento, partendo dall'adorazione del Sacramento eucaristico e, anzi, facendo di essa il momento centrale della pratica religiosa: prima di ogni cosa viene Cristo, con il suo amore per gli uomini.

 

             Questo proprio si è realizzato Il 6 maggio scorso, giorno importante nel cielo di Bologna : festa della Madonna della Vittoria, patrona ancor prima della Madonna di san Luca a Bologna, della stessa chiesa di san Salvatore e avvio dell'adorazione cittadina .

 



Continua a leggere...
 


Jesi-Vescovo-con-Santissimo-benedizione

L'ADORAZIONE EUCARISTICA PERPETUA E' DONO DI DIO - Mons. Gerardo Rocconi vescovo di Jesi



 

S.E. Mons. Gerardo Rocconi, Vescovo di Jesi, ha insistito sul fatto che l'Adorazione Perpetua è un dono che Dio ha fatto alla Diocesi.

L'ha detto nel corso dell'omelia della Messa solenne d'inizio. Infatti, la domenica 25 Marzo de 2012 è stata inaugurata l'Adorazione Perpetua nella città, con Messa solenne presieduta di Mons. Vescovo e concelebrata di sacerdoti di diverse parrocchie e del missionario della Santissima Eucaristia. La Santa Messa fu seguita dalla processione del Santissimo dal Duomo fino alla Chiesa dell'Adorazione (piazza della Repubblica) per la sua intronizzazione in adorazione perpetua. Hanno partecipato della cerimonia gran parte degli quasi 600 adoratori iscritti.

 

Mons. Rocconi ha definito l'adorazione come un accompagnare Gesù, uno stare con Lui.

 

Leggi tutto...
 

mons_moraglia

   MESSAGGIO PER LA
   QUARESIMA              
   
 Mons. F. Moraglia

   Amministratore apostolico della Spezia-Sarzana-            Brugnato e Patriarca di Venezia

Carissimi,
attraverso l’anno liturgico, la Chiesa santifica il tempo; il nucleo originario di tale
suddivisione temporale è costituito dalla domenica, denominata a ragione piccola Pasqua settimanale. Con il trascorrere del tempo...


Scarica il pdf completo

 


LA_SPEZIA_22_1_12

  SECONDA CAPPELLA di
  ADORAZIONE EUCARISTICA
  PERPETUA in LIGURIA



 

Anche la città di LA SPEZIA ha la gioia immensa di vedere esposto il Santissimo Sacramento, reale presenza di nostro Signore, notte e giorno, senza interruzione nella Cappella del Crocifisso della Chiesa di Santa Maria Assunta.

Iniziata il 22 gennaio, con Messa solenne delle ore 18 presieduta dall'attuale Patriarca di Venezia Mons. Francesco Moraglia, fino al 31 gennaio scorso Vescovo di La Spezia-Sarzana-Brugnato e seguita dalla processione col Santissimo Sacramento fino all'intronizzazione nella Cappella.

 

Continua...
 


CAEP_reggio_emilia

   REGGIO EMILIA

   adoratori perpetui risorsa fondamentale a
  fianco dei volontari


 

TUTTO E' NATO DAVANTI AL SANTISSIMO SACRAMENTO........


L'assistenza ai clochards

 

Impegnati nella preghiera quotidiana nella cappella di Santa Maria Nuova, gli adoratori sono attivi anche nel sostegno ai senza tetto.....

 

Apri i due articoli in pdf

 


Moraglia_patriarca_venezia

 Mons. Francesco Moraglia
 nuovo patriarca di Venezia



 

Di origine genovese, il presule è un fine teologo ed è vescovo uscente di La Spezia


a cura della redazione di Zenit

 

ROMA, martedì, 31 gennaio 2012 (ZENIT.org) – Il Santo Padre Benedetto XVI ha nominato Patriarca di Venezia mons. Francesco Moraglia, finora Vescovo di La Spezia. Nato a Genova nel 1953, personalità dal profilo ascetico universalmente riconosciuto, Moraglia è un fine teologo e possiede un'ampia cultura filosofica che gli permette di dialogare agevolmente con tutte le istanze della modernità.

 

Ordinato Vescovo dal Cardinale Angelo Bagnasco nel 2005, ha manifestato un grande afflato pastorale nella guida della Diocesi spezzina, soprattutto nel contatto diretto e personale con i Sacerdoti, con i Seminaristi (il numero delle vocazioni si è notevolmente incrementato dal suo arrivo) e nella Visita pastorale, che è stata condotta parrocchia per parrocchia, anche alle comunità più piccole, incontrando personalmente giovani, adulti, bambini e visitando, nelle loro case, i malati. Monsignor Moraglia ha voluto perfino dare la propria disponibilità all'ascolto delle confessioni nelle parrocchie visitate.

 

Leggi tutto...
 


avvenire_la_spezia

   L' AVVENIRE

 

   ADORAZIONE EUCARISTICA
   PERPETUA  A  LA SPEZIA 


     Domenica, 15 gennaio 2012

 

Domenica prossima prende il via l'Adorazione Perpetua alla Spezia, nella chiesa di Santa Maria Assunta in piazza Beverini. Il vescovo Moraglia alle 18 celebrerà la Messa solenne di inaugurazione. Seguirà la processione del Santissimo Sacramento fino alla cappella adiacente detta del "Crocifisso". A Padre Justo Antonio Lo Feudo, dei Missionari della Santissima Eucaristia che hanno per carisma la promozione, l'organizzazione e la creazione dell'adorazione perpetua nelle parrocchie e nelle diocesi, abbiamo rivolto alcune domande.

 

Leggi tutto...
 


immagine_x_joseph_mc

   Suor Joseph MC parla della
   stretta unione tra l'adorazione
   eucaristica e il servizio ai più
   poveri tra i poveri

Durante "Adoratio 2011", primo Congresso Internazionale di Adorazione Eucaristica organizzata dai Missionari della Santa Eucaristia, nella città di Roma.

 

La suora ha esposto il suo discorso con testimonianze toccanti nella loro comunità e con gli insegnamenti della fondatrice, Beata Madre Teresa di Calcutta.

 

DALL'ADORAZIONE DI CRISTO NELL'EUCARISTIA FINO A SERVIRLO NEI SUOI POVERI

Suor Joseph, MC

 

Introduzione

Continua a leggere...
 


Ges_e_la_samaritana

  "Se solo conoscessi

       il dono di Dio"   

     

       P. Justo Lofeudo MSE

 

   "Gesù e la samaritana"

 

 

Cristo è Re! Dove è il Suo Regno? Dove c'è chi fa il bene a tutti e ha speciale cura per i più piccoli e bisognosi (Cfr. Mt 25,34-46). Il Regno si trova dove c'è chi ama Dio e il fratello.

 

Questo Regno deve estendersi fino a che Dio sia tutto in tutti (1 Cor 15,28). E' un Regno universale che, nonostante ciò, parte da te, parte da me.

 

Parte dall'incontro personale con Cristo.

 

Leggi tutto...
 









DA  ADORATIO  2011

Per una teologia dell'adorazione eucaristica

 

ROMA, sabato, 25 giugno 2011 (ZENIT.org).- Pubblichiamo l'intervento che il Cardinale Albert Malcolm Ranjith, Arcivescovo di Colombo (Sri Lanka), ha tenuto al Convegno "Adoratio2011" (Roma, 20 - 23 giugno 2011).

“Quando siamo davanti al SS. Mo Sacramento, invece di guardarci attorno, chiudiamo gli occhi e la bocca;  apriamo il cuore; il nostro buon Dio aprirà il suo; noi andremo a Lui. Egli verrà a noi, l’uno chiede, l’altro riceve; sarà come un respiro che passa dall’uno all’altro”, queste erano le parole con le quali il curato d’Ars, San Giovanni Maria Vianney, cercava di spiegare l’adorazione (Il piccolo Catechismo del Curato d’Ars, Tan Books & Publishers, Inc. Rockford, Illinois, 1951, p.42).

1. Adorazione è stare dinanzi a Dio onnipotente in un atteggiamento di silenzio, potente espressione di fede: “Parla, Signore, perché il tuo servo ti ascolta” (1 Sam.3,10). E’ davvero inspiegabile in termini umani. Papa Benedetto XVI ha spiegato il significato di adorazione come una proskynesis, “il gesto della sottomissione, il riconoscimento di Dio come nostra vera misura, la cui norma accettiamo di seguire”, e come ad – oratio “contatto bocca a bocca, bacio, abbraccio e quindi in fondo amore” (Omelia del 21 agosto 2005 a Marienfeld, Colonia). E’ tale processo di presenza davanti a Dio che ci trasforma. San Paolo, parlando di coloro che si volgono verso il Signore come fece Mosè, dichiara: “quando ci volgeremo verso il Signore, il velo sarà tolto…e noi tutti, a viso scoperto, riflettendo come in uno specchio la gloria del Signore, veniamo trasformati (meta morfoumetha) in quella medesima immagine, di gloria in gloria” (2 Cor. 3,16.18). E’ interessante notare che il verbo usato qui è lo stesso usato per spiegare la trasfigurazione di Cristo sul monte Tabor (metemorfothè).

 

Leggi tutto...
 













nicolas_buttet

EUCARISTIA E GUARIGIONE conferenza di Padre Nicolas Buttet al Congresso Internazionale "Adoratio 2011"


Roma, 20 giugno 2011

 

EUCARISTIA E GUARIGIONE

 

Conferenza di Padre Nicolas Buttet al Congresso Internazionale sull' Adorazione Eucaristica "Adoratio 2011" (20 giugno 2011). E' stato mantenuto lo stile colloquiale dell' intervento.

 

Padre Nicolas Buttet, giurista di formazione ed ex deputato in Svizzera, è sacerdote. Nel 1992, si ritirò come eremita per 5 anni. Al suo ritorno, nel 1997, fonda la Fraternità Eucharistein, centrata in Cristo Eucaristia. La comunità riceve giovani che desiderano fare esperienza di preghiera e di vita comunitaria e inoltre giovani con seri problemi di droga, alcool o depressione per il restauro della propria persona. La conferenza, con stile colloquiale, è arricchita da esperienze di vita e considera importanti temi teologici e antropologici in maniera diretta e semplice.

 

Qui di seguito la conferenza integrale:

 

Leggi tutto...
 


mons_gastone_Prato_est

UN' ALTRA CAPPELLA DI

ADORAZIONE PERPETUA  A 

PRATO


Prato, 17 novembre 2011

 

Dal 17 novembre è iniziata l'Adorazione Eucaristica Perpetua a Prato Est. Si tratta della seconda cappella in città. La prima fu aperta nel 2007 presso il Chiesino di San Paolo. Questa nuova si trova nella cappella della parrocchia Sacra Famiglia, in via Papa Giovanni XXIII, 2.

 

Il Vescovo ha avuto sempre questo sogno: estendere l'Adorazione Perpetua in Diocesi, e adesso, dopo il Vicariato Ovest si aggiunge il Vicariato Est. Così oltre novecento adoratori iscritti, da una parte all'altra della città stanno in silenzio pregando, lodando, ringraziando il Signore giorno e notte, ventiquattrore su ventiquattro e, allo stesso tempo, Prato ha due chiese aperte giorno e notte, perché chiunque possa rimanere con il Signore in qualsiasi momento.

 

Continua la lettura...
 
   
 
 
locandina2bis


Clicca qui per collegarti alla sezione dedicata agli APPUNTAMENTI

 

PREDICAZIONE DI:
PADRE  JUSTO LO FEUDO MSE



Alcuni si domandano perché adorare? Ha bisogno Dio di essere adorato?

In queste domande sicuramente impregnate di razionalismo potrebbe anche nascondersi un germe di ribellione contro Dio. Sarebbe come dire: Perché io dovrei adorare? Che si traduce come “io non ho bisogno di adorare”. Negare a Dio il dovuto culto di adorazione è rinnegarlo. Chi la pensa così si erige lui stesso nel posto di Dio e si sbaglia perché soltanto chi apre il cuore è capace di comprendere che per essere grande occorre farsi piccolo dinanzi a Dio. Piccolo come un bambino, piccolo perché la porta del Cielo è stretta e ci entrano soltanto i piccoli.

Per avere la risposta autentica, piena di verità, bisogna partire dal credente. Credente è chi crede non solo che Dio esiste ma che crede in Dio, nella sua Parola, nella sua rivelazione data all’uomo per mezzo di Gesù Cristo. Crede che Dio veramente si sia manifestato in Cristo. Cristo è la Parola. “Una parola pronunciò il Padre e fu Suo Figlio, e questa Parola parla sempre in eterno silenzio, in silenzio che dall’anima deve essere ascoltato” (S. Giovanni della Croce).

Se volessimo cercare ragioni per adorare Dio diremmo innanzitutto, Dio è Dio ed io no. Dio è il Creatore ed io la sua creatura. Egli è il mio Salvatore ed io l’oggetto della sua misericordia. Egli è tutto ed io nulla. Dio si è rivelato come Padre ed io sono suo figlio, nel Figlio. Per questo io lo adoro. E anche perché Egli mi ama e mi ha mostrato il suo sconfinato amore nel Figlio. Ed io rispondo con l’adorazione.

Leggi tutto...
 


cardinale_piacenza

ADORATIO   2011   

OMELIA  del  Card. PIACENZA 


Roma, 20 - 24 GIUGNO 2011


Convegno Internazionale

"DALL'ADORAZIONE ALL'EVANGELIZZAZIONE"

Martedì, 21 giugno 2011

Omelia dell'Em.mo Card. Mauro Piacenza

Prefetto della Congregazione per il Clero

[1Gv 5,1-5; Mt 22,34-40]


Sia lodato Gesù Cristo!

Cari Confratelli ed amici,

sono molto lieto di presiedere questa Celebrazione Eucaristica, nella memoria liturgica di San Luigi Gonzaga, a chiusura del vostro importante Convegno: "Dall'Adorazione all'Evangelizzazione"; il Signore benedica i vostri lavori e li renda fecondi e forieri di copiosi frutti.

 

L'Evangelista Giovanni, nella sua prima Lettera, ci pone di fronte ad una domanda cruciale, che bene si inserisce nella dinamica teologica e missionaria di questi giorni di riflessione. Egli afferma: «E chi è che vince il mondo, se non chi crede che Gesù è il Figlio di Dio?». La "vittoria sul mondo", in questo contesto, è certamente da interpretare nel consueto senso giovanneo della vittoria sul male, sul limite e sul peccato; il mondo è tutto ciò che si oppone a Cristo, alla dilatazione del Regno di Dio, sia intorno a noi, sia, soprattutto, dentro di noi.

 

L'Evangelista ben sa che uno solo ha vinto il mondo: Gesù Cristo, morto e Risorto! È Sua la Vittoria unica, definitiva ed universale; Egli ha vinto il mondo, entrando nel mondo ed assumendo su di Sé tutto il peccato del mondo! Per questo il Battista potrà dire: «Ecco l'Agnello di Dio!» (Gv 1,36). E la Liturgia aggiunge: «Che toglie i peccati del mondo».

 

Continua la lettura...
 



foto_mons_g_dercole

ADORATIO 2011

CONFERENZA MONS. G. D'ERCOLE


martedì 21 giugno 2011


ADORAZIONE  EUCARISTICA  COME VITA ED ESPERIENZA  PASTORALE

1. Uno sguardo alla situazione attuale nel mondo e l'impegno della Chiesa nella nuova evangelizzazione


Il nostro è un tempo di contrasti: ci sono luci ed ombre nel panorama del mondo. Alcuni aspetti positivi alimentano la speranza. Nell'Enciclica Redemptoris Missio (7 dicembre 1990) il Beato Giovanni Paolo II parlava di una convergenza progressiva dei popoli agli ideali e ai valori evangelici. Ne enumerava alcuni: il rifiuto della violenza e della guerra, il rispetto della persona e dei suoi diritti, il desiderio di libertà, di giustizia e di fraternità, la tendenza al superamento dei razzismi, l'affermazione della dignità e la valorizzazione della donna. Ideali che sono ancor oggi molto sentiti. Ma si avverte soprattutto una diffusa nostalgia di Assoluto che prende il posto della tronfia affermazione ateistica di un tempo. Si sente un bisogno di spiritualità anche se spesso in maniera confusa.

 

Se non mancano gli aspetti positivi, quelli negativi sono numerosi e inquietanti: l'indifferentismo, l'agnosticismo, l'ateismo più pratico che teorico, il relativismo hanno conquistato larghe fasce della società per cui l'incidenza della fede nella vita è spesso scarsa. Per taluni versi si sta assistendo ad una silenziosa apostasia di molti credenti.

 

Leggi tutto...
 
   
 
 
foto_Suor-Elena-Aiello

Il Papa: suor Elena Aiello, “un’anima eminentemente eucaristica”

 

Proclamata a Cosenza la prima Beata calabrese  

 

ROMA, mercoledì, 14 settembre 2011 (ZENIT.org).- Questo mercoledì a Cosenza è stata proclamata beata suor Elena Aiello (1865-1961), originaria di un piccolo paese, Montalto Uffugo, e fondatrice delle Suore Minime della Passione di Nostro Signore Gesù Cristo, che morì all'età di 66 anni dopo essersi completamente spesa al servizio del Signore, nelle sofferenze più atroci.

 

Continua a leggere...
 
   
 
 
convegno

Dal Bollettino diocesano di Prato:

 

II CONVEGNO REGIONALE  AEP


25 maggio 2011

 

Il 28 maggio 2011, con il titolo "Adoriamo Gesù insieme a Maria", si è svolto a Prato, presso la Parrocchia della Sacra Famiglia, il Secondo Convegno dell'Adorazione Eucaristica Perpetua in Toscana, che ha riunito i vari gruppi che in Toscana sono impegnati nel vivere questa forma di adorazione continuata giorno e notte senza interruzione.

 

L'evento è stato preparato dai coordinatori dell'AEP di S. Paolo insieme a mons. Guglielmo Pozzi, responsabile della Adorazione Perpetua in città.

 

Sull'esempio del primo convegno, svoltosi a Pistoia lo scorso anno, anche questo convegno 2011 è stato un momento di riflessione e di intensa preghiera e ringraziamento al Signore per il dono di queste realtà in cui l'Eucarestia è posta al centro e l'adoratore si pone in silenzioso ascolto del Signore.

 

Il convegno è stato presieduto dal nostro Vescovo mons. Gastone Simoni insieme a mons. Giovanni D'Ercole, Vescovo Ausiliare dell'Aquila, che ha guidato con forza ogni momento incoraggiando a più riprese gli adoratori ad andare avanti con determinazione, nella consapevolezza di essere stati scelti per una "missione importante!": portare il mondo intero davanti a Gesù durante la nostra ora di adorazione.

Leggi tutto...
 
   
 
 
foto_SMR

    TERZA CAPPELLA DI ADORAZIONE

    PERPETUA NELLA DIOCESI

    DI REGGIO EMILIA

 


Il 30 giugno, alle ore 21, alla vigilia della solennità del Sacro Cuore, con una Messa concelebrata e presieduta dal parroco Don Pietro Paterlini, è partita l'Adorazione Perpetua a San Martino in Rio, nell'Emilia Romagna.

 

All' Adorazione Perpetua partecipa tutta l'Unità Pastorale composta anche dalle frazioni di Gazzata, Lemizzone, Prato, Stiolo.

 

La parrocchia è sotto la guida pastorale di tre giovani sacerdoti, tutti appartenenti alla Comunità Sacerdotale Familiaris Consortio.

 

L'omelia della Messa inaugurale è stata pronunciata dal missionario della Santissima Eucaristia, P. Justo Antonio Lo Feudo, che ha detto:

"Il Sacro Cuore è la rivelazione fatta dal Signore a santa Margherita Maria d'Alacoque a Paray-le-Monial mentre lei era in adorazione davanti al Santissimo Sacramento. Il Signore conferma la sua presenza nell'Eucaristia e evidenza che le grazie scaturiscono da questo augusto sacramento.

Leggi tutto...
 
   
 
 
copertina

GHERGHENZANO


 

linguetta_adoratio

WORKSHOP in italiano

martedì 21 giugno 2011 - ore 3 pm


L’adorazione perpetua, un dono per questo tempo.

                                                                                            di P. Justo Antonio Lofeudo
 


• Adorazione come missione ed evangelizzazione

• Perchè Adorazione Perpetua.

• Cosa rende unica l' Adorazione Perpetua.

• Obiezioni e risposte alle obiezioni, ostacoli.

• Adorazione come missione ed evangelizzazione

 

 

Appartengo ad una comunità missionaria. La nostra missione è ravvivare il culto eucaristico e, in particolare, l' adorazione perpetua.

 

Come missionario, il mio proposito inmediato è quello di svegliare e sensibilizzare i fedeli all' adorazione e all' adorazione perpetua, ma il primo è aiutare le persone a comprendere che celebrazione e adorazione vanno insieme.

 

Nella missione ciò che facciamo per prima cosa è risvegliare alla verità della fede nell' Eucaristia, come sacramento-memoriale del sacrificio, sacramento-banchetto sacro, sacramento-comunione e sacramento-presenza. A partire da questo il centro della missione è mostrare la necessità e centralità dell' adorazione, non come qualcosa di facoltativo, non come una devozione in più ma come necessaria alla nostra condizione di creature e figli di Dio.

 

Leggi tutto...
 
   
 
 

Padre


CLICCA QUI PER SCARICARE IL VIDEO


Estratto video della predicazione di P. Justo Antonio Lofeudo MSE

Chiesa San Salvatore in Bologna

25 maggio 2011 - ore 21


(Per un ascolto ottimale si consiglia l'utilizzo di cuffie)





TESTO INTEGRALE PREDICAZIONE 25 MAGGIO 2011:


Qualche volta mi domandano cosa significa adorare ?

 

Non è difficile ma neanche facile perchè dare certe definizioni non sempre è semplice.

La prima cosa da dire è che adorare è una cosa insita in noi per la nostra natura, noi siamo esseri creati da Dio, e questa sarebbe la risposta innata , connaturale dell' uomo davanti a Dio, dell' uomo davanti al suo Creatore , è la reazione spontanea , il rapporto immediato dell' essere intelligente davanti al suo Creatore. Gli uomini e gli angeli hanno il dolce dovere di adorare Dio. In cielo tutte le anime beate dei santi e dei santi angeli adorano Dio. Ogni volta che noi adoriamo Dio, ci uniamo al cielo, in questa liturgia celeste che ci racconta anche l' Apocalisse, tutti stanno adorando l' Agnello. Noi adoriamo nello Spirito , nello Spirito Santo, noi siamo quegli adoratori che cerca il Padre, di cui parla il Signore alla Samaritana, quegli adoratori in spirito e verità, in spirito perché noi adoriamo per e nello Spirito, in verità perché in verità Lui è presente. E' presente e, lo sappiamo, soprattutto presente nell' Eucaristia. L' Eucaristia è Gesù Cristo. Il segno sacramentale di questa presenza unica, reale, vera , sostanziale del Signore.

Leggi tutto...
 
   
 
 
Non c'è evangelizzazione senza adorazione
intervista_bussola

Intervista a Padre Justo Lo Feudo (www.labussolaquotidiana.it)

testata

21 giugno 2011



L'evento straordinario è anche solo il fatto che se ne parli. Costretta per anni ad essere relegata ai margini e, come spiegherà in questa intervista Padre Justo Lo Feudo "secondo una errata ermeneutica del Concilio", l'adorazione eucaristica sta tornando ad essere uno dei centri della vita cristiana. Vorrà pur dir qualcosa il fatto che solo in Italia negli ultimi 10 anni sono sorte oltre 50 cappelle di adorazione perpetua e oltre 3.000 in tutto il mondo. Solo 1.200 negli Stati Uniti, che dell'adorazione perpetua sono un vero e proprio propulsore.

Di questo e della straordinaria messe di grazie, conversioni e risvegli della fede che la presenza davanti al Santissimo Sacramento sta generando nel mondo cattolico, si è iniziato a parlare ieri al Salesianum di Roma in un convegno con esperti e ben sette cardinali e che troverà il suo momento clou nella messa celebrata da Papa Benedetto XVI e nella successiva processione del Corpus Domini di giovedì.


Leggi tutto...
 
   
 
 
Cardinale Piacenza: La stessa celebrazione dell'Eucaristia diventi adorazione
cardinal-piacenza

La celebrazione eucaristica diventi adorazione.

Messaggio per il Giovedì Santo del Cardinale Mauro Piacenza

CITTA' DEL VATICANO, mercoledì, 20 aprile 2011 (ZENIT.org).- Pubblichiamo di seguito il Messaggio per il Giovedì Santo del Cardinale Mauro Piacenza, prefetto della Congregazione per il Clero.


È per me motivo di profonda gioia rivolgermi ai Sacerdoti nel giorno del Giovedì Santo. Giorno mirabile, nel quale, per imprescindibile disegno della divina Provvidenza, nostro Signore ha istituito congiuntamente il Sacramento del santo Sacerdozio e quello della Santissima Eucaristia.

Una tale congiunta istituzione postula la loro assoluta inseparabilità: dove c’è il Sacerdozio cattolico, là c’è valida Eucaristia, e dove c’è l’Eucaristia, celebrata ed adorata, fioriscono le Vocazioni al Sacerdozio.

Eucaristia e Sacerdozio, poi, insieme, generano la Chiesa, nella quale e dalla quale, a loro volta, sono celebrati in quella misteriosa e radicale reciprocità, che rende il Corpo – la Chiesa – inseparabile dai suoi gesti, i Sacramenti.

Continua a leggere l'articolo...
 
   
 
 
La prima condizione dell'evangelizzazione è l'adorazione
bishop_rey

Intervista a monsignor Dominique Rey, Vescovo di Fréjus-Toulon (Francia). di Gisèle Plantec

ROMA, lunedì, 7 marzo 2011 (ZENIT.org). Dal 20 al 24 giugno si terrà a Roma il Convegno internazionale sull’adorazione eucaristica, su iniziativa di mons. Dominique Rey, Vescovo di Fréjus-Toulon, con la partecipazione, tra gli altri, di 6 Cardinali.


In questa intervista rilasciata a ZENIT, monsignor Rey spiega l’importanza dell’adorazione eucaristia per la Chiesa di oggi e dei frutti che si attendono per la Chiesa da questo incontro senza precedenti nella Città eterna.

La Chiesa si sta mobilitando intensamente per preparare questo Convegno internazionale sull’adorazione eucaristica. Qual è la sua importanza e quali sono le aspettative per questo convegno?


Monsignor Rey: Questo convegno si inquadra perfettamente nell'opera portata avanti da Papa Benedetto XVI che, sulle orme di Giovanni Paolo II, intende promuovere una nuova presa di coscienza sull’urgenza missionaria con cui si confronta, oggi più che mai, la Chiesa. Il tema del convegno “Dall’adorazione all’evangelizzazione” sottolinea che questo nuovo impulso missionario si deve radicare nella vita ecclesiale ed eucaristica. La prima condizione dell’evangelizzazione è l’adorazione. Purtroppo alcune proposte missionarie di oggi si presentano più come marketing o promozione commerciale che come testimonianza di fede. Il rischio è quello di una distorsione del metodo di evangelizzazione.

È la prima volta che a Roma si svolge un incontro su questo tema. E la partecipazione di numerosi Cardinali, Vescovi e testimoni che operano nel campo come evangelizzatori e adoratori, evidenzia l’interesse suscitato dall’argomento. Questo congresso vuole dare un’anima e una spiritualità a questa nuova evangelizzazione così necessaria per il rinnovamento della Chiesa e per l’irradiazione del messaggio evangelico.

Continua a leggere l'intervista...
 
   
 
 
Intervista a p. Florian Racine, organizzatore di Adoratio 2011
P-Florian

TOULON, Francia, 4 marzo 2011 (Zenit.org).

Quando i cattolici si impegnano per promuovere una nuova evangelizzazione, non dovrebbero dimenticare che l'origine della "fecondità missionaria è fondata sul sacramento dell'Eucaristia", così afferma il fondatore della associazione francese, clericale dei Missionari della Santissima Eucaristia. A tal fine, P. Florian Racine, sotto il patrocinio del vescovo Dominique Rey di Fréjus-Toulon, ha annunciato “Adoratio 2011: Dall’ Adorazione all’ Evangelizzazione”, una conferenza internazionale sull’ adorazione eucaristica che si svolgerà a Roma dal 21 al 23 giugno.


Secondo Padre Racine, Adoratio 2011 cercherà non solo di promuovere l'adorazione eucaristica, ma farà anche emergere "la centralità dell'Eucaristia in tutti gli aspetti della vita della chiesa. [...] Vedremo come l’ adorazione è importante nella formazione dei sacerdoti, come rinnova le parrocchie e le diocesi, come nutre la vita consacrata, senza naturalmente dimenticare il suo legame diretto con la carità e l'annuncio del Vangelo ". L'evento di tre giorni comprenderà quattordici interventi, laboratori, la celebrazione della Santa Messa nelle forme ordinarie e straordinarie, l’adorazione durante tutta la notte e l'Ufficio Divino. Si concluderà con la celebrazione della solennità del Corpus Domini nella Basilica di San Giovanni in Laterano presieduta dal Papa Benedetto XVI e con la processione eucaristica fino alla Basilica di Santa Maria Maggiore. Tra i relatori principali vi saranno il Cardinale Antonio Cañizares Llovera, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti; il Cardinale Malcolm Ranjith, Arcivescovo di Colombo, Sri Lanka, ed ex Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti; il Cardinale Peter Turkson, presidente del Consiglio Pontificio della Giustizia e della Pace; il Cardinale Raymond Burke, Prefetto della Segnatura Apostolica; il Cardinale Francis Arinze, Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, e il Cardinale Mauro Piacenza, Prefetto della Congregazione per il Clero.

Continua a leggere l'intervista...
 
   
 
 
Lettera del Cardinale Mauro Piacenza a Monsignor Dominique Rey
CardmPiacenza

CONGREGATIO PRO CLERICIS - Prot. N. 20103470
Città del Vaticano, 4 marzo 2011
.

A Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Dominique Rey Vescovo di FREJUS - TOULON


Eccellenza Reverendissima,

Sono lieto di offrire il mio incoraggiamento per l'imminente Conferenza Internazionale sulla Adorazione Eucaristica, che si terrà qui a Roma presso il Salesianum dal 20 al 24 giugno 20 Il, e durante la quale, il 21 giugno, sarò onorato di celebrare la Santa Messa e di predicare.

Non si può sottovalutare l'importanza di àdorare il Signore nel Santissimo Sacramento, sapendo che l'Adorazione è l'atto di culto più alto del Popolo di Dio e un efficace mezzo per promuovere la santificazione del Clero, la riparazione per i peccati, e le vocazioni al Sacerdozio e alla la Vita Consacrata. Con coraggio, dunque, dobbiamo chiedere al Signore di inviare nuovi operai nella messe, e in ogni diocesi ci dovrebbe essere almeno una chiesa, una cappella, un santuario dedicati all'adorazione eucaristica perpetua, in particolare per l'intenzione della promozione di nuove vocazioni e per la santificazione del Clero.

Leggi tutto...
 
   
 
 
La cappella dell’Adorazione Eucaristica Perpetua
img-ancona

Così l’ha definita il nostro amico don Alberto Pacini, la “centrale termonucleare” da cui far scaturire un’onda d’amore che si diffonda nella città. Quell’8 maggio scorso in cui padre Justo inaugurò l’Adorazione Eucaristica Perpetua nella cappellina della Chiesa dei Santi Cosma e Damiano eravamo come gli apostoli...


Per continuare scarica il pdf

 
   
 
 
L'AQUILA: Dopo più di un anno dal terremoto comincierà l'adorazione perpetua
ado-832af

Intervista pubblicata su "Ascolta tua Madre" in riferimento al post n°4126 pubblicato il 17 Agosto 2010.

La città de L'Aquila, che più di un anno ha subito la distruzione a causa del terremoto, dopo tutto questo tempo di buio, amarezza e tristezza potrà vedere una nuova luce: dal prossimo 12 settembre, infatti, giorno della commemorazione del Santissimo Nome di Maria, comincerà l’Adorazione perpetua presso la chiesa di Cansatessa. L’inaugurazione prevede la celebrazione


Continua a leggere...